Calciomercato Roma: Malagò favorito dai bookies, poi Angelini e Angelucci

Pubblicato il 6 Luglio 2010 17:21 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2010 17:24

Giovanni Malagò

La cessione dell’As Roma finisce sulla lavagna dei bookmkaer esteri. Secondo Bet1128, riferisce Agipronews, vale 1,75 la possibilità che la società, entro il 2011 passi, via Unicredit, dalla famiglia Sensi a un gruppo di imprenditori romani – si fanno i nomi di Angelucci e Angelini e di una merchant bank, in questo caso con l’incarico di presidente per Giovanni Malagò.

La Roma ancora in mano a Rosella Sensi non è un’ipotesi contemplata dai quotisti. Non mancano ipotesi più esotiche, a quote più consistenti: i bookie alzano l’offerta sull’interessamento da parte di investitori americani, arabi o asiatici, la proposta sale a 3,50.

La cessione dell’As Roma finisce sulla lavagna dei bookmkaer esteri. Secondo Bet1128, riferisce Agipronews, vale 1,75 la possibilità che la società, entro il 2011 passi, via Unicredit, dalla famiglia Sensi a un gruppo di imprenditori romani – si fanno i nomi di Angelucci e Angelini e di una merchant bank, in questo caso con l’incarico di presidente per Giovanni Malagò. La Roma ancora in mano a Rosella Sensi non è un’ipotesi contemplata dai quotisti. Non mancano ipotesi più esotiche, a quote più consistenti: i bookie alzano l’offerta sull’interessamento da parte di investitori americani, arabi o asiatici, la proposta sale a 3,50.La cessione dell’As Roma finisce sulla lavagna dei bookmkaer esteri. Secondo Bet1128, riferisce Agipronews, vale 1,75 la possibilità che la società, entro il 2011 passi, via Unicredit, dalla famiglia Sensi a un gruppo di imprenditori romani – si fanno i nomi di Angelucci e Angelini e di una merchant bank, in questo caso con l’incarico di presidente per Giovanni Malagò. La Roma ancora in mano a Rosella Sensi non è un’ipotesi contemplata dai quotisti. Non mancano ipotesi più esotiche, a quote più consistenti: i bookie alzano l’offerta sull’interessamento da parte di investitori americani, arabi o asiatici, la proposta sale a 3,50.