Calciomercato Roma, Mauro Baldissoni: “Felici per la permanenza di Edin Dzeko”

Pubblicato il 31 gennaio 2018 14:57 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2018 14:57
Calciomercato Roma, Mauro Baldissoni: "Felici per la permanenza di Edin Dzeko"

Calciomercato Roma, Mauro Baldissoni: “Felici per la permanenza di Edin Dzeko”.
ANSA/CLAUDIO PERI

ROMA –  “Se la Roma avesse avuto l’esigenza di vendere Dzeko lo avrebbe fatto. Il club ha invece mantenuto le sue posizioni. Non abbiamo avuto fretta e non abbiamo accelerato nella trattativa. Edin è un grande campione e siamo felici che sia rimasto”. Così il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, ospite della trasmissione ‘Tutti Convocati’ su Radio24.

“Non credo faremo molto nelle prossime ore di mercato, sostituiremo nella rosa Emerson Palmieri con Jonathan Silva che sta ultimando le visite mediche” aggiunge Baldissoni, ricordando che “le cessioni fatte dal club non hanno mai intaccato la competitività della squadra. Sono state condizionate da regole internazionali. Dobbiamo essere bravi a trasformare le necessità in opportunità: se un’offerta è congrua va valutata. Abbiamo mantenuto la competitività sportiva, recuperando il differenziale tra costi e ricavi grazie a una serie di plusvalenze che ci hanno consentito di pareggiare il bilancio”.

“La Roma non ha bisogno di soldi, quando servono c’è una proprietà solida che li mette: negli ultimi 15 mesi ci ha inviato 98 milioni. Il parametro di bilancio, però, non considera i contributi della proprietà come attivi per mettere a paro le perdite” conclude Baldissoni, annunciando novità sul fronte del main sponsor: “Siamo fiduciosi di essere molto vicini a un nuovo sponsor di maglia, potrebbe essere annunciato a breve”. “Una squadra poco tranquilla entra inevitabilmente in un periodo di crisi”.

Il dg della Roma, Mauro Baldissoni, sintetizza così il momento nero vissuto dalla squadra allenata da Di Francesco. “Da metà dicembre in poi le prestazioni e i risultati non sono stati all’altezza delle aspettative: c’è da lavorare e la delusione della gente è giustificata, la loro frustrazione è la nostra” spiega il dirigente, ospite della trasmissione ‘Tutti Convocati’ su Radio24.

“Capiamo lo sfogo dei nostri sostenitori, non possiamo biasimarlo. Nella squadra c’è stato un calo mentale che ha portato a prestazioni caratterizzate da timori e paura – sottolinea Baldissoni -. Una squadra poco tranquilla entra inevitabilmente in un periodo di crisi. È un tema sul quale ci interroghiamo, cercheremo di trovare delle soluzioni”.