Calciomercato Roma, Totti: “Pronti a ripartire e a far sognare”

Pubblicato il 12 luglio 2010 0:31 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2010 0:29

Francesco Totti

«Si riparte, siamo pronti a far sognare i nostri tifosi». Francesco Totti ora è carico. Cancellate le scorie del finale della scorsa stagione, dopo oltre un mese di vacanza, il capitano giallorosso da il benvenuto al nuovo anno calcistico che per la roma partirà oggi. Entro ieri sera i giocatori, nazionali esclusi, dovranno presentarsi a Trigoria.

Taddei ha anticipato tutti ed è arrivato per primo, gli altri lo faranno alla spicciolata. Come Ranieri e Francesco Totti che assicura: «Cominciamo una nuova stagione, siamo pronti a ripartire con il piede giusto per regalare altre belle soddisfazioni ai nostri tifosi e soprattutto per farli sognare».

Questo è l’augurio, trasmesso via internet, del numero 10 che non fa minimo accenno alle vicende societarie. Da giovedì scorso la Roma è solo gestita da Rosella Sensi, ma in realtà è in mano ad Unicredit che presto la metterà ufficialmente in vendita. Oggi la presidente sarà a Trigoria per parlare con i dirigenti, Ranieri e i giocatori proprio della nuova situazione aziendale, mentre la prossima settimana Daniele Prade’ volera’ a Milano per cercare di far abbassare all’Inter il prezzo di Burdisso che questa sera non sarà a Trigoria perchè ancora un tesserato nerazzurro.

Ci saranno invece i nuovi Simplicio e Adriano a cui Totti darà il benvenuto. La squadra Rimarrà a Trigoria fino a giovedì pomeriggio, giorno fissato per la partenza per Riscone di Brunico, vicino Bolzano, dove si terrà la prima parte della preparazione estiva, in vista del primo impegno ufficiale del 21 agosto, la supercoppa italiana con l’Inter in programma a Milano alle 20.30.

A Riscone la squadra rimarrà fino al 27 luglio e giocherà tre amichevoli, l’ultima a Bolzano. I nazionali si uniranno al gruppo il 30 del mese, quando la squadra volerà a Parigi perchè il 31 e il 1 agosto saranno impegnati in un triangolare. C’e’ anche però il mercato di cui tenere conto, mercato per cui la situazione societaria non cambia nulla perchè sarà sempre tenuto in regime di autofinanziamento. E proprio in questo regime Daniele Pradè dovrà trovare due esterni a Ranieri, oltre alla priorità Burdisso.

Poi ci sono le uscite, da cui dipendono le entrate. Baptista, Doni e Cicinho in pole position, poi la possibilita’ Mexes anche se il direttore sportivo aspetta di parlare direttamente con il francese prima di decidere. Perchè Mexes ha il contratto in scadenza nel 2011 e se non dovesse rinnovare finirebbe ufficialmente sul mercato, altrimenti le cose potrebbero cambiare. Guberti infine continua ad essere nelle mire della Sampdoria.