Calciomercato, il Santos denuncia Milan e Inter: “Pressioni illegali su Ganso”

Pubblicato il 12 Aprile 2011 17:33 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2011 17:33

Ganso (foto LaPresse)

SAN PAOLO – Il Santos ha presentato alla Fifa un esposto per denunciare i tentativi di Milan e Inter, che considera illegali, per cercare di comprare il trequartista Paulo Henrique Ganso.

Lo ha annunciato nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 aprile  il presidente del Santos, Luis Alvaro de Oliveira Ribeiro, che ha specificato che ha inviato una copia dell’esposto anche alla federcalcio brasiliana e ai due club milanesi.

”Ribadisco che queste ‘avances’ sono illegali, perché il Santos è proprietario dei diritti federativi del giocatore – ha detto Ribeiro in un’intervista alla rete sportiva Espn – A noi, che siamo i proprietari, non è arrivata né una telefonata né qualsiasi tipo di approccio per trattare”.

Mercoledì scorso, poche ore prima dell’incontro di Coppa Libertadores con il Colo Colo cileno, Ganso ha rifiutato di firmare una nuova proposta di contratto presentata dal Santos, nella quale la multa per la rescissione del contratto da parte del giocatore sarebbe salita a 50 milioni di euro.