Calcioscommesse, 14 arresti a Singapore. Preso anche il “burattinaio” Den

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2013 19:56 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2013 19:56
Tan Seet Eng, il "burattinaio"

Tan Seet Eng, il “burattinaio”

ROMA – Colpo al cuore del calcioscommesse. A Singapore sono state infatti arrestate 14 persone (tra loro in manette anche due donne) che, secondo le accuse, farebbero parte di un cartello che trucca partite di calcio a tutti i livelli, comprese Champions League e campionato italiano di serie A.

Arrestato, tra gli altri, anche Tan Seet Eng, detto “Den” soprannominato tempo fa dal New York Times “il burattinaio” e ritenuto, come scrivono su Repubblica Giuliano Foschini e Marco Mensurati, il capo dell’organizzazione. Den e gli altri arrestati sono ricercati anche in Italia. Su di loro, infatti, pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dal Tribunale di Cremona.

Scrive Repubblica:

 “Den” non sarebbe l’unico ricercato dalle autorità italiane finito in manette: proprio nei giorni scorsi il Servizio centrale operativo (Sco) della polizia ha inviato gli atti, grazie al prezioso lavoro di raccordo dell’Interpol, alla polizia di Singapore per documentare l’esistenza dell’associazione a delinquere.