Calcioscommesse, Gillet squalifica ridotta a 13 mesi. Ma niente Mondiali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 gennaio 2014 6:51 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2014 22:55
jean francois gillet

jean francois gillet

ROMA – Un forte sconto di pena per Jean Francois Gillet. Il Tnas ha infatti ridotto a 13 mesi la sanzione del portiere del Torino, squalificato tre anni e sette mesi nell’ambito del processo sportivo del calcioscommesse e relativo al filone di Bari.

Il Tribunale nazionale ha inflitto a Gillet la sanzione di sette mesi per la violazione dell’articolo 1 del codice di giustizia sportiva per la gara Salernitana-Bari e la di sei mesi per la gara Bari-Treviso.

Nonostante la riduzione a tredici mesi disposta dal Tnas Gillet salterà anche l’ultima parte della stagione e non prenderà parte, con il Belgio, ai Mondiali che si disputeranno in Brasile.

La sua squalifica, infatti, terminerà il 16 agosto 2014. Lo ‘sconto’ stabilito dai giudici arbitri è dovuto alla derubricazione dei capi di imputazione da doppio illecito a violazione dell’articolo 1 del codice di giustizia sportiva (slealtà sportiva) nelle presunte combine di Bari-Treviso (11 maggio 2008) e Salernitana-Bari (23 maggio 2009), realizzate quando il portiere del Torino era il capitano della formazione pugliese.