Calcioscommesse, Ilievksi inguaia Lazio. Gip: “Episodi sensibili e di rilievo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2015 14:50 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2015 14:50
Calcioscommesse, Ilievksi inguaia Lazio. Gip: "Episodi sensibili e di rilievo"

Calcioscommesse, Ilievksi inguaia Lazio. Gip: “Episodi sensibili e di rilievo” (foto LaPresse)

MILANO – Calcio,  Hristiyan Ilievski parla, “inguaia” la Lazio e per lui viene disposto l’obbligo di dimora. Dopo le parole del macedone ritenuto il capo del gruppo di scommettitori degli ‘zingari’ il gip di Cremona Guido Salvini nell’ordinanza parla di “episodi sensibili e di rilievo” legati proprio al club biancoceleste.

Salvini ha disposto l’obbligo di dimora in provincia di Piacenza per Hristiyan Ilievski, 38 anni, macedone Ilievski si era costituito il 27 aprile scorso e, negli interrogatori davanti a Salvini e al procuratore Roberto di Martino ha fornito una “ricca collaborazione”. Ilievski in particolare  ha “descritto in modo dettagliato l’intervento suo” e di altri in relazione “soprattutto” a “Lazio-Genoa e Lecce-Lazio, sicuramente i due episodi più ‘sensibili’ e di rilievo” in quanto coinvolgono “squadre e giocatori di alto livello come la Lazio e Stefano Mauri”. Lo scrive il gip Salvini nell’ordinanza per il macedone.

Ilievski, nei suoi interrogatori, sempre secondo quanto scrive il Gip ha indicato “in molti casi anche i nomi dei giocatori corrotti, non solo i già confessi ma anche alcuni che avevano sempre negato la loro responsabilità, in particolare Bertani e Cassano e altri assolti o parzialmente assolti nei giudizi disciplinari sportivi”.