Calcioscommesse, al via il processo di Napoli: De Laurentiis in aula

Pubblicato il 17 Gennaio 2013 11:35 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2013 11:35
Calcioscommesse, al via il processo di Napoli: De Laurentiis in aula

Calcioscommesse, al via il processo di Napoli: De Laurentiis in aula (LaPresse)

NAPOLI – E’ cominciato dinanzi alla Corte di giustizia federale il processo d’appello sul filone campano del Calcioscommesse.

I giudici, riuniti presso l’NH Vittorio Veneto di Roma, sono chiamati a valutare il ricorso del Napoli, penalizzato dalla Disciplinare con 2 punti in classifica (e multato con 70mila euro di ammenda), e dei calciatori partenopei Paolo Cannavaro e Gianluca Grava, fermati per sei mesi.

In aula e’ presente anche il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che dovrebbe intervenire nel dibattimento.

Secondo quanto testimoniato dall’ex portiere Matteo Gianello (squalificato in primo grado 3 anni e 3 mesi), i due giocatori partenopei avrebbero rifiutato la combine di Sampdoria-Napoli (1-0, del 16 maggio 2010), ma non avrebbero denunciato il tentativo di illecito.

I giudici, presieduti da Gerardo Mastrandrea, dovranno valutare anche il ricorso del calciatore Marco Zamboni (squalificato un anno e 7 mesi) e del Portogruaro (penalizzato con 2 punti e 10mila euro di ammenda), in merito a Portogruaro-Crotone (2-3, del 29 maggio 2011).