Cameriere aggredito da Mutu, il legale di Racaj Berat: “Faccia mea culpa”

Pubblicato il 29 Ottobre 2010 18:20 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2010 18:31

Racaj Berat, il cameriere pestato da Mutu

”Sarebbe opportuno che un personaggio noto come Mutu, al fine di offrire un opportuno e responsabile segnale di distensione, facesse un deciso mea culpa in tal senso, dimostrando di saper essere un campione anche fuori dal rettangolo di gioco”. Lo ha detto l’avvocato Luca Spaziani, legale di Berat Racaj, il cameriere di 28 anni aggredito dal calciatore della Fiorentina Adrian Mutu.

Spaziani ha letto un comunicato e ha risposto alle domane durante una conferenza stampa: ”Né Mutu né la Fiorentina hanno contattato Racaj ufficialmente. Ma dalla Fiorentina non mi aspettavo alcuna mossa: si tratta di un fatto tra due persone”.

Spaziani ha smentito ancora una volta che il suo assistito abbia rivolto offese razziste a Mutu: ”Tutte le testimonianze raccolte lo escludono”. Quattro le persone ascoltate dai carabinieri: un amico del cameriere, due titolari e un addetto alla sicurezza del locale: ”Sappiamo inoltre che almeno una telecamera ha ripreso la scena. Ci auguriamo che il magistrato si sia già attivato per il sequestro del filmato”.

Per la frattura al naso, Racaj verrà sottoposto ad un intervento chirurgico. Il legale non esclude che il cameriere ”parli, anche presto, di questa vicenda, ma l’interesse prevalente, in questa primissima fase, insieme alla necessità di verificare l’effettivo svolgimento dei fatti, era quello di accertare scrupolosamente quali fossero le condizioni di salute del ragazzo”.

Nessuna ipotesi, al momento, di risarcimento civile dei danni: ”Il mio cliente è un bravo ragazzo, in Italia da otto anni per lavorare. Non vuole speculare su questa vicenda”.

[stream flv=x:/www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/10/lapresse_20101029_cro_aw_32.flv embed=false share=true width=450 height=253 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]