Campionato europeo a 20 squadre: 4 di serie A, Juve prima. Fuori Roma e Lazio

di Alessandro Avico
Pubblicato il 5 marzo 2019 10:41 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2019 11:58
Campionato europeo a 20 squadre: solo 4 di serie A, Juve prima. Fuori Roma e Lazio

Campionato europeo a 20 squadre: solo 4 di serie A, Juve prima. Fuori Roma e Lazio (Ansa)

ROMA – Quali e quante squadre italiane ci sarebbeo se i cinque maggiori campionati di calcio d’Europa si fondessero in un’unica competizione a 20 squadre? La risposta è semplice, quattro club di Serie A. A tirare su le sorti del calcio italiano ci pensa però la Juventus, che sarebbe in testa a tutte le squadre europee. I bianconeri infatti restano la migliore squadra per risultati tra le 98 iscritte ai cinque maggiori campionati d’Europa, mentre sono soltanto altri i tre i club di Serie A che risultano tra i primi 20: Napoli, Milan e Inter, con Roma e Lazio escluse fuori per un soffio.

La Juventus, attualmente prima in Serie A con 72 punti ottenuti in 26 gare, in cui ha raccolto 23 vittorie e 3 pareggi, risulterebbe capolista anche in questa particolare classifica, a pari merito con il Paris Saint-Germain, primo in Ligue con 71 punti ottenuti in 26 partite, di cui 23 vinte, 2 pareggiate e una persa. Entrambe le squadre presentano la maggior media punti tra i cinque più importanti campionati d’Europa: 2,8 a gara, frutto di una percentuale di vittorie dell’88%. I bianconeri però, non solo risultano ancora imbattuti in Serie A, ma presentano anche una migliore differenza reti rispetto ai parigini, con 2,2 goal fatti e 0,7 subiti a partita, in confronto ai 3,1 realizzati e 0,6 subiti dei transalpini.

Le due squadre sarebbero seguite dalle inglesi Manchester City e Liverpool, che si stanno contenendo la Premier League, entrambe con 2,5 punti ottenuti a gara, ma con una percentuale del 79% di successi per gli uomini di Guardiola, primi in Inghilterra con 71 punti in 29 gare, e del 72% per quelli di Klopp, secondi a una sola lunghezza dai citizens.

In questa classifica troveremmo il Napoli in ottava posizione, preceduto da Barcellona, capolista in Liga con 60 punti in 26 gare, Bayern Monaco e Borussia Dortmund, entrambe prime a 54 punti in 24 partite in Bundesliga. Con 56 punti ottenuti in 26 gare, la seconda della classe in Serie A presenta una media di 2,2 punti a partita con una percentuale di successi pari al 65%, superiore a squadre ben piu’ blasonate come Atletico Madrid (decimo con 2,1 punti a gara e il 58% di successi), Chelsea (2 punti a partita e 61% di vittorie) e Manchester United (2 punti a gara e 59% di successi).

Vicine alla zona retrocessione di questa particolare competizione troviamo le altre due italiane presenti tra le migliori 20 squadre d’Europa: Milan e Inter. I rossoneri, oggi terzi in Serie A con 48 punti in 26 gare, sarebbero qui 16esimi con 1,9 punti ottenuti in media a partita, con una percentuale di successi pari al 50% e del 15% di sconfitte. I cugini nerazzurri invece, quarti in campionato a una sola lunghezza dal Milan, occuperebbero la penultima posizione, con una media di 1,9 punti a partita, una percentuale del 54% di vittorie ma del 27% di insuccessi.

Fuori per un soffio da questa sepciale classifica le due romane, Roma e Lazio. Sia i giallorossi, quinti in campionato a 44 punti in 26 gare, che i biancocelesti, sesti a tre lunghezze dalla Roma ma con una partita ancora da giocare, presentano una media punti di 1,7 a gara. Sebbene la squadra allenata da Simone Inzaghi presenti una maggior percentuale di successi, il 48%, in luogo del 46% degli uomini di Eusebio Di Francesco, la Lazio ha una superiore percentuale di sconfitte, il 32%, rispetto alla Roma, che in Serie A ha perso il 23% delle gare disputate in questa stagione. 

Fonte Agi