Caos Milan: Allegri vacilla, Balotelli ritarda, un giocatore a Galliani: “Se va via lei, me ne vado anch’io”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Novembre 2013 13:19 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2013 14:53
balotelli

Balotelli (LaPresse)

MILANO – Caos totale al Milan, dove è in corso un vero e proprio ammutinamento. Tra opposte fazioni in lotta per la conquista del potere, cinguettii alle 5 del mattino e conseguenti, e ripetuti, ritardi all’allenamento, regna la confusione.

Galliani ha avuto un vertice con Berlusconi dopo la partita con il Genoa finita 1-1 e per il momento si va avanti con Allegri, ma la situazione del tecnico toscano è molto delicata.

Domani, 26 novembre, il Milan è atteso da un test molto importante a Glasgow e in caso di risultato negativo l’allenatore rischia grosso. Il rapporto con Galliani (furioso per la situazione venutasi a creare con Barbara Berlusconi) si è logorato, la squadra non lo segue più. La contestazione dei tifosi dopo il pareggio col Genoa è stata molto dura e la situazione rischia di degenerare. I giocatori, perplessi si chiedono cosa succederà. Qualcuno ha già sussurrato a Galliani: “Se va via lei, me ne vado anch’io”. Che fra loro ci sia anche Balotelli?

Intanto, per la seconda volta di fila, SuperMario è arrivato a Milanello in ritardo rispetto all’orario di ritrovo per l’allenamento. L’attaccante del Milan si è presentato con oltre venti minuti di ritardo, circa il doppio rispetto a ieri, sull’appuntamento fissato alle 10.30 in vista della seduta delle 11.30.