Capello battutaccia su Buffon davanti a Ilaria D’Amico: “Finalmente il Psg ha un portiere che para…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Settembre 2019 16:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2019 16:54
Capello Buffon Ilaria D'Amico la battuta finalmente Psg ha portiere che para

Capello nella foto Ansa

MILANO – Quando si dice il bello della diretta. Nel corso della trasmissione di Sky Sport dopo le partite di Champions League, Fabio Capello l’ha fatta grossa. L’ex allenatore del Real Madrid, commentando la partita tra il club spagnolo ed il Psg, ha esclamato: “La squadra francese ha meritato la vittoria. Il Real Madrid ha avuto le sue occasioni ma il Psg ha finalmente un portiere che para…”. 

Capello fa riferimento alla papera di Buffon dello scorso anno che è costata l’eliminazione dalla Champions al Psg. 

Peccato che lo scorso anno i francesi avevano in porta un certo Buffon che oltre ad essere uno dei portieri più forti nella storia del calcio, è il compagno proprio di Ilaria D’Amico. La conduttrice televisiva è rimasta di sasso ed in studio è continuata la conversazione tra Capello e gli altri ospiti sulle reali possibilità del Paris Saint Germain di vincere la Champions League. 

A difesa di Capello, va detto che lo scorso anno il Psg venne eliminato dal Manchester United con una prestazione orribile, tra gli altri, di Buffon. Il portiere della Juventus, regalò un gol facile facile a Lukaku facendosi scivolare una conclusione innocua di un avversario. Alla fine il Manchester United vinse tre a uno a Parigi e si qualificò per il prossimo turno di Champions League dove venne eliminato dal Barcellona (poi eliminato dal Liverpool in semifinale…).

Il tabellino di PSG – Real Madrid 3-0, partita valida per la prima giornata della fase a gironi di Champions League.
PSG (4-3-3): Navas; Meunier, Thiago Silva, Kimpempe, Bernat; Gueye, Marquinhos (dal 24′ st Herrera), Verratti, Di Maria, Icardi (dal 15′ st Choupo-Moting), Sarabia (dal 44′ st Diallo). A disposizione: Rico, Paredes, Kurzawa, Koaussi. Allenatore: Tuchel.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Militao, Mendy; Kroos, Casemiro, James Rodriguez (dal 24′ st Jovic); Hazard (dal 24′ st Vazquez), Benzema, Bale (dal 35′ st Vinicius Jùnior). A disposizione: Areola, Odriozola, Rodrygo, Adri. Allenatore: Zidane.

Reti: al 13′ pt Di Maria, al 33′ pt Di Maria, al 46′ st Meunier.

Ammonizioni: Carvajal, Vinicius Jùnior, Di Maria, Bernat.