E Carosio non disse mai “quel negro…” al guardalinee etiope

Pubblicato il 13 Maggio 2010 15:19 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2010 15:19

Un equivoco durato quaranta anni. Il telecronista Rai Nicolò Carosio non insultò mai, nel corso di Messico-Italia ai Mondiali del ’70, il guardalinee etiope Seyoun Tarekegn, per aver sbandierato un fuorigioco inesistente sul gol di Gigi Riva al 29′ del secondo tempo (la partita finì 0-0).

Carosio non diede mai del negro o, peggio, del negraccio all’assistente. Ma le proteste ci furono e Carosio, dopo una protesta formale dell’Ambasciata Etiope al ministero degli Esteri italiano, fu rimosso da prima voce della Nazionale.

Al suo posto venne promosso Nando Martellini.

La storia di questo episodio è raccontata in un articolo firmato da Massimo De Luca sull’edizione odierna del Corriere della Sera online.