Casillas torna ad allenarsi con il Porto due mesi dopo l’infarto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Luglio 2019 16:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 11:52

OPORTO – Iker Casillas più forte dell’infarto. A due mesi dal malore che ha messo in pericolo la sua vita e che sembrava aver messo fine alla sua carriera da calciatore professionista, l’ex portiere della Nazionale Spagnola si è presentato al ritiro precampionato del Porto per riniziare ad allenarsi. Lo ha annunciato lo stesso ex portiere del Real Madrid con il seguente tweet: “Torniamo al lavoro. Primo giorno”.

Questa notizia è stata accolta come una sorpresa fino ad un certo punto perché lo stesso Casillas aveva smentito il suo ritiro dal calcio giocato poche settimane fa con il seguente post pubblicato sui social network:  “Un giorno dovrò pure ritirarmi, ma vorrei annunciare la notizia quando arriverà il momento. Per ora non è il momento, mi sto riposando. Ieri mi sono sottoposto a una visita di controllo con il dottor Felipe Macedo, è andato tutto molto bene. Questa è una grande notizia, che volevo condividere con tutti”.

Casillas ha 38 anni ed una carriera leggendaria alle spalle ma nonostante tutto questo non ha alcuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. Si sente ancora un calciatore professionista a tutti gli effetti. 

Casillas è annoverato tra i migliori portieri di tutti i tempi, ha legato il suo nome al Real Madrid, con cui ha vinto cinque campionati spagnoli, due Coppe del Re, quattro Supercoppe spagnole, tre UEFA Champions League, due Supercoppe UEFA, una Coppa Intercontinentale e una Coppa del mondo per club FIFA. Con il Porto ha conquistato un campionato e una Supercoppa portoghese.

Durante la sua carriera ha partecipato a cinque Europei (2000, 2004, 2008, 2012 e 2016) – record assoluto –, quattro Mondiali (2002, 2006, 2010 e 2014) e due Confederations Cup (2009 e 2013), vincendo da capitano gli Europei 2008 e 2012 e il Mondiale 2010. Della Roja è il primatista per presenze ufficiali.

A livello individuale, detiene i record assoluti di presenze in Champions League e nelle competizioni UEFA per club, oltre ad essere il primatista di presenze nelle competizioni europee per il Real Madrid.

È stato nominato cinque volte miglior portiere dell’anno dalla IFFHS (primato condiviso con Gianluigi Buffon); occupa la 2ª posizione, alle spalle di Buffon, nelle classifiche IFFHS dei più forti estremi difensori del decennio 2000-2010, del quarto di secolo 1987-2011 e del XXI secolo (fonte Wikipedia).