Caso Neymar, il Barcellona rischia esclusione dal campionato

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Marzo 2015 22:51 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2015 17:20
Caso Neymar, clamoroso Barcellona: rischia lo stop in Liga

Neymar e Messi nella foto Ansa

BARCELLONA – Il caso Neymar rischia di costare veramente caro al Barcellona: secondo la stampa spagnola, sarebbero pesantissime le richieste che il procuratore Josè Perals avanzerà nel processo sulla vicenda dell’acquisto dell’attaccante brasiliano (i dirigenti del Barca sono accusati di frode fiscale). Secondo quanto riporta “Mundo Deportivo”, infatti il procuratore sarebbe intenzionato a chiedere l’esclusione del club blaugrana dalla Liga per una o due stagioni (ma non dalla Champions, scrive il giornale spagnolo).

Nei giorni scorsi il giudice Pablo Ruz ha rinviato a giudizio il Barcellona, l’attuale presidente Josep Maria Bartomeu ed il suo predecessore Sandro Rosell accusati di aver organizzato una frode fiscale connessa al contratto di Neymar. Ora, secondo quanto riferisce “Mundo deportivo”, il procuratore Perals avrebbe intenzione di chiedere diversi anni di carcere per Bartomeu e Rosell oltre all’esclusione del club blaugrana dalla Liga per una o addirittura due stagioni, consentendo però di disputare la Champions League.

Il magistrato spagnolo ha rinviato a giudizio il presidente del Barcellona Josep Bartomeu ed il Suo predecessore, Sandro Rosell, con l’accusa di Aver Organizzato Una frode fiscale connessa al Contratto del brasiliano Neymar. Il giudice istruttore Pablo Ruz ha accusato il centro ed il Suo gestione di Aver architettato ONU labirinto di Contratti per nascondere il Costo reale del giocatore, arrivato al Barcellona NEL 2013. Secondo il giudice la cifra pagata per Portare Neymar in Catalogna fu di Almeno 83 Milioni di euro, mentre la società di Barcellona sostiene di averlo Pagato 57 Milioni, evadendo Così La Differenza. Ne parla in maniera approfondita Il Corriere dello Sport.