Cassano critica Zaniolo: “Fa la differenza solo contro squadre scappate di casa”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 29 Settembre 2019 20:46 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2019 20:46
Cassano Zaniolo squadre scappate casa contro big non incide

Cassano nella foto Ansa

ROMA – Antonio Cassano ha criticato Nicolò Zaniolo a margine dell’evento  Milano City. Secondo l’ex calciatore della Roma, Zaniolo incide solamente contro le piccole squadre. Per esprimere il suo parere, Cassano non ha utilizzato giri di parole: “Zaniolo? Non mi esalta a livello qualitativo. Non vedo idee di gioco. Contro squadre “scappate di casa” si vede per forza la superiorità”.

Cassano ha ripercorso anche le tappe fondamentali della sua carriera. Le sue dichiarazioni sono riportate da Il Corriere dello Sport. 

“Se avessi ascoltato Capello, uno dei più grandi allenatori di sempre, avrei fatto cose più importanti. L’ho incontrato per la prima volta nel 2001, mi voleva a tutti i costi a Roma e rifiutai la Juve. Ancora oggi dico di aver fatto la scelta migliore. Il problema è che poi ho combinato dei disastri. Ero pigro.

Il mister mi chiedeva di allenarmi, io facevo il contrario. Ho approfittato troppo del mio talento. Avrei potuto fare una carriera clamorosa, ma non vivo di rimpianti. A Madrid arrivai con 93kg, con Capello ne persi 10. Li però devi scegliere: ti alleni al 100% e giochi, fai la vita bella e stai in panchina. Io sceglievo sempre la seconda e stavo fuori fino alle sei del mattino”.

Tornando a Zaniolo, ha giocato complessivamente 43 partite con la maglia della Roma mettendo a segno 7 gol. A differenza di quello che sostiene Cassano, Zaniolo non ha fatto la differenza solamente contro club marcatamente più scarsi della Roma, il baby fenomeno giallorosso ha segnato anche contro il Milan, contro il Porto negli ottavi di finale di Champions League e contro i turchi dell’Istanbul in Europa League. 

Non solo, Zaniolo fa parte anche della Nazionale Italiana di calcio allenata dal ct Roberto Mancini. Con gli azzurri, Zaniolo è sceso già in campo due volte. Entrambe le presenze sono arrivate in gare ufficiali contro Finlandia e Liechtenstein (fonte Il Corriere dello Sport).