Castillejo scioccato: “Mi hanno rapinato a Milano puntandomi una pistola in faccia”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Giugno 2020 19:52 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020 19:52
Castillejo scioccato: "Mi hanno rapinato a Milano puntandomi una pistola in faccia"

Castillejo scioccato: “Mi hanno rapinato a Milano puntandomi una pistola in faccia” (foto Ansa)

MILANO – Brutta disavventura per il calciatore del Milan Samu Castillejo.

Il giocatore spagnolo è stato rapinato a Milano. 

Come spiega lui stesso attraverso una storia Instagram, due ragazzi gli hanno puntato una pistola in faccia per rubargli il suo orologio di lusso.

Riportiamo di seguito, quanto scritto da Castillejo sul social network fotografico.

“Ma Milano è tutto a posto? Mi hanno derubato due ragazzi puntandomi una pistola in faccia”.

Il calciatore non ha riportato alcun danno dal punto di vista fisico ma è fortemente scosso da quello psicologico.

Samu Castillejo sta disputando la sua migliore stagione da quando è arrivato al Milan.

Stefano Pioli lo considera un titolare inamovibile.

Quest’anno Samu Castillejo ha disputato complessivamente 19 partite (16 in campionato e 3 in coppa) segnando una rete in Coppa Italia.

Focalizzando l’attenzione sul Milan, che è la squadra di  Samu Castillejo, il ritorno in campo è davvero vicino.

I rossoneri saranno la prima squadra italiana a tornare in campo durante il coronavirus contro la Juventus.

Facciamo riferimento alla semifinale di ritorno di Coppa Italia che si disputerà a Torino il prossimo 12 giugno dopo l’1-1 maturato a San Siro.

Per la conquista del trofeo, restano in corsa quattro società: Inter, Milan, Juventus e Napoli.

I risultati maturati nelle gare di andata eleggono come favorite Juventus e Napoli ma il discorso qualificazione resta comunque in bilico.

L’Inter disputò la semifinale di andata in un periodo di vistoso calo fisico.

Il Napoli vinse a San Siro con una magia di Fabian Ruiz, sogno di calciomercato di Barcellona e Real Madrid.

Nell’altra semifinale, Milan e Juventus pareggiarono per uno a uno a San Siro.

Rebic illuse i rossoneri ma poi Cristiano Ronaldo pareggiò i conti su rigore allo scadere.

I rossoneri si presentano a Torino senza diversi giocatori chiave.

Sono infatti squalificati Ibrahimovic, Theo Hernandez e Castillejo.