Catania, minacciano e rubano sciarpa a tifosi Bari: arrestati 2 ultras etnei

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 13:54 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 13:54
Catania, minacciano e rubano sciarpa a tifosi Bari: arrestati 2 ultras etnei

Un settore dello stadio di Catania (foto ANSA)

CATANIA – Due ultras del Catania, che nel 2016 erano stati sottoposti a Daspo, per sei e cinque anni, sono stati arrestati e posti ai domiciliari dalla Digos della Questura etnea per avere minacciato e derubato la sciarpa a due tifosi del Bari, prima della gara tra siciliani e pugliesi, valida per 12esima giornata del Girone C di Serie C del 27 ottobre scorso, allo stadio Angelo Massimino. Nonostante il divieto di assistere a gare sportive, i due, armati di coltello, fuori dall’impianto sportivo avrebbero minacciato un giovane pugliese che vive e lavora in Sicilia e suo padre, giunto da Bari per assistere alla partita. Il Questore Mario Della Cioppa sta avviando l’iter per l’estensione della durata del Daspo per entrambi.

I due tifosi baresi, come racconta il sito News Sicilia, sono stati avvicinati da due ultras del Catania a bordo di uno scooter che li hanno affiancati, intimando loro, con la minaccia di un coltello, di consegnare le due sciarpe del Bari che le vittime indossavano e ripetendo la frase: “Ti devo ammazzare, ti devo ammazzare”. Gli immediati accertamenti condotti dalla Digos di Catania hanno permesso di trovare riscontri alle dichiarazioni rese dalle vittime e, individuata la targa e il modello del veicolo, di restringere il campo delle indagini prevenendo all’identificazione degli autori del reato. Uno dei due arrestati era il leader del gruppo ultras della Curva Sud catanese “Falange d’Assalto”.

Fonte: ANSA – NEWS SICILIA.