Petr Čech, debutto da sogno nell’hockey su ghiaccio: ha parato due rigori

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 14 Ottobre 2019 18:13 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2019 18:13
Cech hockey ghiaccio YouTube video para due rigori subito decisivo

Cech viene festeggiato dai compagni di squadra dopo aver parato due rigori (da YouTube)

LONDRA (INGHILTERRA) – Petr Čech ha realizzato il suo sogno a 37 anni. Archiviata una carriera da calciatore professionista di successo, l’ex giocatore del Chelsea ha debuttato ufficialmente come portiere in una partita di hockey sul ghiaccio. Cech lo desiderava fortemente perché l’hockey è sport Nazionale in Repubblica Ceca, dove è nato. 

Petr Čech ha esordito tra i pali del Guildford Phoenix, club di NIHL (National Ice Hockey League), lega semi-professionistica inglese. Cech, con guantoni e mazza, è risultato decisivo nella vittoria contro i Swindon Wildcats parando ben due rigori (video da YouTube in fondo all’articolo). 

Petr Čech  è stato uno dei portieri più forti nella storia del calcio. 

Durante la sua carriera, ha vinto 4 campionati inglesi (2005, 2006, 2010 e 2015), 5 FA Cup (2007, 2009, 2010, 2012 e 2017), 3 Coppe di Lega inglesi (2005, 2007 e 2015), 4 Supercoppe inglesi (2005, 2009, 2015 e 2017), 1 Champions League (2012) e 1 Europa League (2013).

A livello individuale è stato premiato talento ceco dell’anno 2001, prima di vincere 9 volte il premio come giocatore ceco dell’anno (6 consecutive) e 10 volte il Pallone d’oro della Repubblica Ceca.

Ex giocatore di Viktoria Plzeň, Chmel Blšany, Sparta Praga e Rennes, è arrivato al Chelsea nel 2004, dopo aver vinto nel 2002 il Campionato europeo Under-21 con la sua Nazionale. Dopo undici stagioni con i Blues, nel 2015 si è trasferito all’Arsenal. Tra il 2002 e il 2016 ha fatto parte della nazionale ceca, di cui detiene il record di presenze con 124 partite disputate. 

Considerato uno dei più forti portieri della propria generazionenel 2005 è stato votato miglior portiere al mondo dall’IFFHS e miglior portiere della UEFA Champions League 2004-2005. L’IFFHS l’ha classificato al terzo posto tra i migliori portieri del decennio 2001-2010.

È il 2° miglior calciatore ceco del decennio (2000-2010) secondo la rivista ceca Lidové noviny. Dal 2004 al 2013 è stato sempre presente fra i migliori cinque portieri del mondo nella classifica del portiere dell’anno istituita dall’IFFHS.

Nel 2005 viene incluso nella squadra dell’anno UEFA. Il 14 ottobre 2006 ha subito l’infortunio più grave della sua carriera: nella partita Reading-Chelsea, dopo soli 16 secondi dall’inizio dell’incontro, si è scontrato con l’avversario Stephen Hunt, riportando una frattura al cranio che ne ha messo a repentaglio la vita.

A 98 giorni dall’infortunio il portiere è rientrato in campo il 20 gennaio 2007 contro il Liverpool, giocando da allora con un caschetto protettivo.