Cesare Prandelli si offre alla Serie A: “Voglio tornare ad allenare in Italia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 agosto 2018 17:46 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2018 17:46
Cesare Prandelli si offre alla Serie A: "Voglio tornare ad allenare in Italia"

Cesare Prandelli si offre alla Serie A: “Voglio tornare ad allenare in Italia” (Ansa)

ROMA – ”Mi piacciono le sfide, ho il fuoco dentro e sarò pronto in caso di chiamata. Voglio tornare ad allenare in Italia. Ho fatto esperienza all’estero ma non fa per me, voglio ricominciare in Italia”: Cesare Prandelli, ai microfoni di “Radio Anch’io Sport” su Radio1 non nasconde la sua voglia di tornare ad allenare un club italiano [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

L’ex ct ha fatto il punto sul campionato dopo due giornate: ”E’ un torneo interessante – sottolinea – tutte le squadre vogliono recuperare la Juve. Milan, Inter ma anche la Roma hanno fatto campagne acquisti importanti. Perché l’Inter non ingrana? Bisogna chiederlo a Spalletti. Ieri nel primo tempo sono stati perfetti, non si capisce perché non abbiano continuato nella ripresa. La Fiorentina potrebbe essere la squadra rivelazione. La Spal? E’ una squadra molto quadrata, equilibrata.

E’ bello vedere una provinciale in testa”. Prandelli parla poi anche dell’arrivo di Cristiano Ronaldo: “E’ un campione, sempre concentrato e riferimento giornaliero. Dal punto di vista tattico può stare ovunque, Allegri non avrà problemi di gestione. Chi partner ideale per lui? Ha bisogno di movimento per poter essere letale”.

L’ex ct risponde poi anche sulla Nazionale: ”Siamo competitivi sino ai 20 anni. Abbiamo qualità e giocatori interessanti. Ma oltre i 20 anni abbiamo un buco generazionale – sottolinea – Servono le sinergie giuste tra Lega e Federazione. Il compito di Mancini è complicato. Le big hanno pochi giovani, l’Italia farà fare esperienza ai giovani ed è sbagliato”.