Calcio, cessione Roma: è l’ora della short list, Angelucci e il fondo Aabar insistono

Pubblicato il 16 Novembre 2010 13:06 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 13:09

Rosella Sensi

«Il processo di vendita della Roma sta andando regolarmente avanti»: sia Unicredit, proprietaria di fatto della società giallorossa, sia banca Rothschild, l’advisor a cui è stato dato mandato per la cessione, continuano a rispondere così, tranquilli e serafici, quando qualcuno prova a chiedere qualche approfondimento a proposito del prossimo futuro del club giallorosso.

Garantendo pure che sotto l’albero di Natale – scrive Piero Torri sul Corriere dello Sport in edicola oggi – comunque durante il periodo delle feste natalizie, la Roma potrà brindare alla nuova proprietà.

Bisogna fidarsi, anche se la situazione del bilancio romanista pretenderebbe tempi più rapidi possibili. Tanto per dire l’ultima: ieri era l’ultimo giorno utile per pagare le mensilità di giocatori e tecnici fino a settembre, la Roma doveva onorarne tre, luglio, agosto e settembre, e così, in extremis è stato fatto («Gli stipendi sono andati in pagamento in queste ore», ci hanno garantito ieri da Trigoria), azzerando quel rischio penalizzazione che sarebbe stato un’autentica mazzata sulle rinnovate ambizioni della squadra giallorossa.

Per leggere l’articolo integrale sull’edizione online del Corriere dello Sport, clicca qui.