Champions League 2018-2019, calendario partite Juventus: orario e date

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 agosto 2018 23:43 | Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2018 23:43
Champions League 2018-2019, calendario partite Juventus: orario e date

Champions League 2018-2019, calendario partite Juventus: orario e date

TORINO – Champions League 2018-2019, calendario partite Juventus: orario e date. La Juventus esordirà in trasferta sul campo del Valencia e chiuderà il gruppo in trasferta sul campo dello Young Boys [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

GIRONE H

1ª GIORNATA (19 settembre)
Young Boys – Manchester Utd ore 21.00
Valencia – JUVENTUS ore 21.00

2ª GIORNATA (2 ottobre)
JUVENTUS – Young Boys ore 18.55
Manchester Utd – Valencia ore 21.00

3ª GIORNATA (23 ottobre)
Young Boys – Valencia ore 18.55
Manchester United – JUVENTUS ore 21.00

4ª GIORNATA (7 novembre)
Valencia – Young Boys ore 18.55
JUVENTUS – Manchester United ore 21.00

5ª GIORNATA (27 novembre)
Manchester Utd – Young Boys ore 21.00
JUVENTUS – Valencia ore 21.00

6ª GIORNATA (12 dicembre)
Young Boys – JUVENTUS ore 21.00
Valencia – Manchester Utd ore 21.00.

Il gruppo dei grandi ex. In quello H della Champions, la Juventus ritroverà Paul Pogba mentre Cristiano Ronaldo vivrà un nostalgico revival a Manchester, perché i tifosi dello United ancora lo amano nonostante di anni ne siano passati ormai nove e nel frattempo il portoghese abbia vinto tantissimo con il Real.

Suggestiva anche la sfida con Josè Mourinho, se quest’ultimo resisterà su quella panchina che per lui già scotta. Si sente in guerra con tutti Mou, perché in estate gli hanno preso solo Fred dallo Shakhtar e Dalot dal Porto mentre lui avrebbe rivoluzionare la squadra. Invece deve affidarsi ancora a Lukaku e Rashford in avanti, mentre in mezzo al campo c’è quel ‘Polpo’, adesso campione del mondo, che non l’ha mai pienamente convinto.

In porta ancora De Gea, in difesa tanti, forse troppi (e nessuno di eccelso livello), fra i quali scegliere: Smalling, Jones, Bailly, Lindelof, Rojo. Ma per la Juve che questa Champions vuole vincerla le rivali in Europa si chiamano anche Valencia e Young Boys. La squadra spagnola, da cui i bianconeri in estate hanno preso Cancelo, vestirà i panni della mina vagante forte di un attacco dove ha gente efficace come Rodrigo, Kevin Gameiro (arrivato dall’Atletico Madrid), Michy Batshuayi (dal Chelsea) e Santi Mina.

Insomma va presa con le molle. In porta c’è l’ex Neto, al quale il Mondiale col Brasile è sfuggito d’un soffio, mentre in difesa l’italiano Piccini è il colpo estivo piazzato grazie al caos vigente allo Sporting Lisbona. In mezzo al campo si fa valere Kondogbia, che sembra aver ritrovato se stesso dopo il periodo oscuro all’Inter.

Lo Young Boys arriva dal preliminare a spese della Dinamo Zagabria. Gioca con un classico 4-4-2 in cui spicca il bomber Guillaume Hoarau, ex Psg che a 34 anni si è riscoperto protagonista in Svizzera. In difesa gioca invece il capitano Steve Von Bergen, ex beniamino dei tifosi del Cesena. Per la squadra giallonera di Gerardo Seoane c’è il rischio di chiudere il girone a zero punti, ma l’orgoglio dei ‘giovani ragazzi’ di Berna è un fattore da non sottovalutare.