Champions League 2018-2019, calendario partite Napoli: orario e date

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 agosto 2018 23:41 | Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2018 23:41
Champions League 2018-2019, calendario partite Napoli: orario e date

Champions League 2018-2019, calendario partite Napoli: orario e date

NAPOLI – Champions League 2018-2019, calendario partite Napoli: orario e date. Il Napoli esordirà in trasferta contro la Stella Rossa di Belgrado e chiuderà il girone in casa del Liverpool [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

GIRONE C
1ª GIORNATA (18 settembre)
Liverpool-Psg ore 21.00
Stella Rossa- NAPOLI ore 21.00

2ª GIORNATA (3 ottobre)
Psg – Stella Rossa ore 18.55
NAPOLI – Liverpool ore 21.00

3ª GIORNATA (24 ottobre)
Psg – NAPOLI ore 21.00
Liverpool-Stella Rossa ore 21.00

4ª GIORNATA (6 novembre)
Stella Rossa – Liverpool ore 18.55
NAPOLI – Psg ore 21.00

5ª GIORNATA (28 novembre)
Psg-Liverpool ore 21.00
NAPOLI – Stella Rossa ore 21.00

6ª GIORNATA (11 dicembre)
Liverpool – NAPOLI ore 21.00
Stella Rossa – Psg ore 21.00.

Non ci sono dubbi: la squadra italiana a cui il sorteggio di Champions è andato peggio è stata il Napoli. Però è anche vero ciò che dice Carletto Ancelotti: il girone è duro, ma anche per le rivali di Hamsik e compagni. Aspettando di vedere quanto sarà difficile superare ostacoli che si chiamano Paris St. Germain, Liverpool e Stella Rossa,. la prima cosa che viene in mente è che Cavani tornerà al San Paolo.

E’ probabile che lo stadio napoletano non gli riserverà la stessa accoglienza che trova Higuain, a base di fischi e pernacchie, perché il centravanti uruguayano è un ex tuttora amato e che in molti sognavano sarebbe stato il colpo del mercato estivo di De Laurentiis, che invece non c’è stato. Insomma, sarà una serata da nostalgia canaglia, e Cavani gioca ancora a Parigi, assieme a Buffon e Verratti, e soprattutto Neymar e Mbappé assieme ai quali forma un tridente da incubo per i portieri avversari.

Fermare O Ney, il n.9 parigino e il ‘bimbo’ campione del mondo sarà un compito a cui Ancelotti si dedicherà fin da ora. Ma il tecnico pluridecorato, che il Psg lo ha allenato, dovrà vedersela anche con i vicecampioni in carica, quel Liverpool che in questa stagione la Champions vorrebbe provare a vincerla.

I Reds hanno mantenuto l’intelaiatura della scorsa stagione, in più si sono rinforzati nei ruoli in cui avevano bisogno, primo fra tutti quello del portiere con l’arrivo di Alisson al posto della ‘sciagura’ Karius. Così sono arrivati anche giocatori del calibro di Naby Keita, Shaqiri e Fabinho che rendono quella di Klopp tutt’altro che una compagine da terza fascia.

La Stella Rossa giocherà invece il jolly del calore dei tifosi del Marakanà belgradese ma è difficile che basti. Intanto è servito per tornare nella massima competizione europea: finora la squadra di Milojevic ha messo insieme cinque vittorie su cinque in campionato e quattro turni superati in Champions per qualificarsi alla fase a gironi, senza mai perdere nonostante le sofferenze contro Spartak Trnava e Salisburgo.

Il modulo è il 4-2-3-1, mentre gli uomini migliori sono Krsticic, Jonathan Cafu, Jovicic ed El Fardou. Il Napoli farà bene a non prendere sottogamba l’impegno, ma conoscendo Ancelotti non succederà.