Champions: Anelka segna e Ancelotti ride. Real Madrid, sofferto 1-1

Pubblicato il 23 Febbraio 2011 0:01 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2011 23:58

Carlo Ancelotti

ROMA – Ride Carlo Ancelotti. Soffre, ma strappa un buon pareggio Josè Mourinho. Il martedì di Champions League non regala grandi sorprese: il Chelsea vince agevolmente per 2-p0 in casa del Copenhagen mentre il Real Madrid, grazie a un gol di Benzema, strappa un 1-1 in casa del Lione. Al ritorno, alla squadra di Mourinho basterà pareggiare senza reti.

Copenhagen- Chelsea 0-2. In Premier zoppica, in Champions ritrova grinta e risultato. Carlo Ancelotti torna a sorridere, perché  il suo Chelsea supera 2-0 il Copenaghen e vede a un passo la qualificazione ai quarti dell’Europa che conta: il successo dei Blues, a corto di vittorie da troppo tempo e in crisi nera in campionato, porta la firma di Anelka autore della doppietta decisiva, in testa, insieme a Eto’o, alla classifica dei marcatori con sette reti.

Con la Champions che resta l’unico obiettivo realistico dopo l’eliminazione dalla FA Cup, il Chelsea si è  presentato in Danimarca con l’obiettivo di raddrizzare una stagione negativa: riflettori puntati sul nuovo arrivo Fernando Torres, all’esordio in Champions dopo un debutto poco brillante in Premier, ma è stato il francese il mattatore dell’incontro perche’ sfruttando a pieno il modulo messo in campo da Ancelotti, ha sbloccato il risultato al 17′ del primo tempo, raddoppiando poi in avvio di ripresa (9′).

Lione – Real Madrid 1-1. Non va oltre l’1-1 invece il Real Madrid a Lione, che si dimostra imbattibile in casa. Alla rete di Benzema, che entra e segna, al 20′ della ripresa risponde pero’ Gomis che tiene in corsa i francesi per il passaggio di turno. La squadra di Mourinho, che ha anche reclamato un rigore per un fallo di mano, aveva avuto anche un altro paio di occasioni con Cristiano Ronaldo che colpisce il palo e Sergio Ramos la traversa.