Champions League: l’Inter cerca l’impresa col Bayern

Pubblicato il 15 Marzo 2011 8:01 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2011 21:03

MONACO DI BAVIERA- L’Inter di Leonardo Araujo cerca l’impresa in Champions League contro il Bayern di Louis Van Gaal.

I nerazzurri partono dallo 0-1 di San Siro. La gara fu decisa da una rete del bomber tedesco Mario Gomez.

Nei due precedenti in Baviera il Bayern Monaco non ha mai battuto l’Inter: 1 pareggio (1-1 nella fase a gironi della Champions League 2006/07) ed 1 vittoria nerazzurra (2-0 nella coppa Uefa 1988/89), lo score. L’ultima vittoria ottenuta da una squadra italiana in casa di una rivale tedesca nelle coppe europee e’ datata 18 settembre 2008 quando, in coppa Uefa, l’Udinese si impose per 2-0 in casa del Borussia Dortmund: nelle successive 9 partite disputate lo score e’ stato di 7 successi tedeschi (di cui 4 nelle ultime 4 gare disputate) e 2 pareggi, ultimo dei quali Bayern-Juventus 0-0 del 30 settembre 2009, fase a gironi di Champions League.

Il Bayern Monaco ospita per la sedicesima volta nelle sole classiche eurocoppe una rivale italiana e finora vanta un bilancio a proprio favore – considerando le sfide contro l’Inter – di 6 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. L’Inter e’, nelle classiche coppe europee, alla diciannovesima trasferta ufficiale in Germania, considerando anche i precedenti in casa del Bayern Monaco, e finora lo score e’ di 5 vittorie nerazzurre, 7 pareggi e 6 affermazioni tedesche: l’ultima vittoria in Germania dell’Inter risale al 19 marzo 2003, quando in Champions League si impose per 2-0 in casa del Bayer Leverkusen: da allora sono seguite 4 gare con 2 pareggi e 2 sconfitte nerazzurre, in cui la formazione milanese ha sempre subito gol, per un totale di 7 reti al passivo. Nelle ultime 16 euro-gare il Bayern Monaco non ha segnato solo in occasione della finalissima della Champions League 2009/10 quando, a Madrid, i tedeschi vennero sconfitti per 0-2 proprio dall’Inter: nelle altre 15 partite il Bayern ha invece realizzato 34 gol. La squadra di Van Gaal ha inoltre perso solo una delle ultime 16 gare interne ufficiali disputate in Europa: e’ accaduto il 3 novembre 2010 quando, in Champions League, venne superato per 0-2 dal Bordeaux.

Nelle altre 15 partite prese in esame lo score interno tedesco e’ di 10 successi (di cui 7 nelle ultime 7 partite disputate) e 5 pareggi. L’ultimo gol ufficiale segnato in Europa dall’Inter risale al 24 novembre 2010 quando, in Champions League, si impose in casa per 1-0 contro il Twente. L’autore del gol interista fu Cambiasso al 55′: da allora sono trascorsi i restanti 35′ di quel match, piu’ le intere gare di Champions League perdute contro Werber Brema (0-3 esterno) e Bayern Monaco (0-1 casalingo), per un totale di 215′ di digiuno assoluto. Sono 42 i precedenti di squadre italiane che, nelle classiche coppe europee, hanno dovuto cercare all’estero la qualificazione dopo aver perso in casa la partita di andata.

E solo in 7 di questi casi e’ riuscito il miracolo, una percentuale del 16.7%. Regina delle imprese e’ stata l’Inter, riuscita due volte, sempre in coppa Uefa: contro i finlandesi del Turun Palloseura (0-1 a Milano, 2-0 in Finlandia nel 1987/88) e contro il Lione (1-2 a Milano, 3-1 a Lione nel 1997/98, quando poi i nerazzurri avrebbero vinto la coppa in finale sulla Lazio, 3-0 a Parigi).

Arbitra il portoghese Proena, nato nel 1970 ed internazionale dal 2003. Proena dirige per la seconda volta il Bayern Monaco in gare ufficiali: nella Champions League 2009/10 i tedeschi furono sconfitti in casa per 0-2 dal Bordeaux.