Champions League: show dell’Inter a Praga, Napoli pareggia a Liverpool

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 27 Novembre 2019 21:04 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 22:58
Champions League, Liverpool Napoli Slavia-Inter

Champions League, Lautaro Martinez nella foto Ansa

ROMA – Ottime prestazioni delle squadre italiane impegnate in Champions League. L’Inter ha dominato e vinto a Praga e si è  portato al secondo posto in classifica, in piena zona qualificazione. I nerazzurri hanno gli stessi punti del Borussia Dortmund ma sono avanti per lo scontro diretto. Nell’ultima giornata, i nerazzurri dovranno cercare di vincere con il Barcellona per tenere a distanza i tedeschi visto che è probabile la vittoria del Dortmund contro il già eliminato Slavia Praga. 

Grande reazione del Napoli sul campo dei campioni d’Europa in carica del Liverpool. La squadra di Carlo Ancelotti era passata in vantaggio con una magia di Dries Mertens ma nella ripresa i padroni di casa hanno pareggiato i conti con uno stacco perfetto di Lovren. Con questo pareggio, il Napoli resta secondo in classifica a meno uno dal Liverpool. Nell’ultima giornata, gli basterà un pareggio contro il già eliminato Genk per qualificarsi agli ottavi di finale. Insomma, missione quasi compiuta…

Champions League, Liverpool-Napoli 1-1, gol: Dries Mertens al 21′ e Lovren al 65′.
Classifica: Liverpool 10, Napoli 9, Salisburgo 7 e Genk 1. 

Il Napoli sfida i campioni d’Europa in carica con Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Di Lorenzo, Allan, Zielinski, Ruiz; Lozano e Mertens. Il Liverpool risponde con Alisson; Gomez, Lovren, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Milner; Salah, Firmino e Mané.

Al 10′, Meret è stato bravissimo ad uscire di testa dalla sua area di rigore per anticipare Salah. Napoli in vantaggio al 21′, Di Lorenzo lancia nello spazio Mertens, il belga batte Alisson con un gran diagonale con il destro. Il primo tempo è terminato con il Napoli in vantaggio di un gol sul Liverpool. 

Pareggio del Liverpool al 65′, Lovren segna di testa su azione d’angolo. E’ finita, il Napoli ha pareggiato uno a uno a Liverpool, Lovren ha risposto al gol iniziale di Dries Mertens. 

Champions League, Slavia Praga-Inter 1-3, gol: Lautaro Martinez al 19′ e all’88’, Soucek su rigore al 37′ e Romelu Lukaku all’81’.
Classifica: Barcellona 11 (qualificato), Inter e Borussia Dortmund 7 e Slavia Praga 2.

Inter in campo a Praga con Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Borja Valero, Brozovic, Biraghi; Lautaro Martinez e Lukaku. Lo Slavia replica con Kolar; Coufal, Frydrych, Kudela, Boril; Husbauer, Soucek; Masopust, Stanciu, Sevcik e Olayinka.

Inter vicino al gol al 10′, Borja Valero ha messo in porta Lautaro con un tocco geniale, l’argentino ha incrociato con il sinistro ma ha calciato sul fondo. Inter in vantaggio al 19′, azione splendida tra Lautaro Martinez e Lukaku. L’argentino ha lanciato il belga nello spazio, Lukaku ha resistito a due cariche sulla fascia destra ed è riuscito a crossare per Lautaro, il bomber argentino ha segnato con un gran tocco al volo. 

Succede di tutto al 34′, Lautaro ruba palla ad un difensore e serve un assist a Lukaku che segna a porta vuota. Dopo la rete, l’attaccante si lamenta con l’arbitro per aver ricevuto degli ululati razzisti. L’arbitro non lo ascolta e va a rivedere l’azione al var.

A questo punto, il direttore di gara decide di annullare la rete a Lukaku e concede il rigore ai padroni di casa. Tutto questo perché prima dell’azione dell’Inter, che poi porterà al rigore di Lukaku, c’è stato un intervento falloso, nell’area nerazzurra, di De Vrij su Olayinka. Rigore per lo Slavia che non sbaglia con Soucek, siamo 1-1 al 37′. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a uno. 

Traversa di Lukaku al 64′! L’attaccante belga ha colpito di testa a botta sicura, su cross di Candreva dalla destra, ma la gioia del gol gli è stata negata dal legno. Traversa di Brozovic al 69′, il croato ha calciato con potenza da fuori area di rigore colpendo il legno a portiere avversario battuto. Inter in vantaggio all’81’, lancio lungo di Lazaro, Frydrych scivola mandando in porta Lukaku, l’attaccante belga dribbla il portiere avversario e segna a porta vuota. 

L’Inter chiude i giochi all’81’, cross di esterno sinistro di Lukaku e meraviglioso destro al volo di Lautaro Martinez. Al 90′, Lukaku ha segnato la doppietta chiudendo la sua prestazione capolavoro ma l’arbitro   ha annullato la rete  per fuorigioco. E’ finita, l’Inter ha dominato e vinto a Praga. I nerazzurri sono ancora in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale.