Champions League: Psg, Real Madrid e Arsenal partono con il piede giusto

Pubblicato il 19 settembre 2012 2:14 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2012 0:51

Ibra (LaPresse)

PARIGI, FRANCIA –  Ad eccezione dello 0-0 dello Stagio Giuseppe Meazza “San Siro” di Milano,  la prima serata di Champions League regala gol e spettacolo. Nel girone dei rossoneri la vetrina è tutta del Malaga che stende lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti con un secco 3-0 portandosi in vetta al girone. Grande protagonista della giornata Isco autore di una doppietta al 3′ ed al 76′. Bene anche Saviola che sigla il 2-0 al 13′.

Al Parco dei Principi sorride il Paris Saint Germain. La squadra di Ancelotti schianta con un secco 4-1 la malcapitata Dynamo Kiev. Le prime due rete vengono messe a segno dalle ex stelle rossonere Ibrahimovic, su rigore al 19′, e Thiago Silva al 29′. La gara si chiude già al 33′ del primo tempo quando Alex segna il 3-0.

Le reti nel finale di Veloso per gli ucraini e Pastore per i parigini servono solo per le statistiche. Nell’altra gare del raggruppamento sorride il Porto corsaro 2-0 a Zagabria sul campo della Dinamo. Al Santiago Bernabeu nella sfida stellare fra Real Madrid e Manchester City invece succede di tutto e di più. Il primo tempo è un monologo dei madrilisti ma ad aprire le marcature al 68′ sono gli ospiti con Dzeko in contropiede lanciato da Yaya Touré. La reazione dei padroni di casa è immediata e si concretizza con Marcelo al 76′ ma a cinque dal termine una punizione di Kolarov riporta avanti i ‘Citizens’.

Sembra finita ma assolutamente non lo è perché il Real pareggia all’87’ con Benzema e sigla l’insperata vittoria con Cristiano Ronaldo al 90′ per il deliro dei Bernabeu. In testa al gruppo insieme alla formazione di Mourinho c’è il Borussia Dortmund che batte 1-0 l’Ajax con una rete nel finale di Lewandowski dopo che Hummels aveva fallito un penalty. Nel girone B infine vittorie esterne per Arsenal e Schalke 04 che si impongono in trasferta per 2-1 sui terreni di Montpellier ed Olympiacos Pireo.