Chelsea, Villas Boas: “Non temo l’esonero dopo Napoli”

Pubblicato il 21 Febbraio 2012 10:37 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2012 10:37

Andre Villas Boas (LaPresse)

NAPOLI – ”C’e’ un progetto triennale che e’ al suo primo anno e che andra’ avanti, il mio futuro non dipende dalla partita di domani con il Napoli”.    Cosi’ l’allenatore del Chelsea Andre’ Villas Boas ha risposto a chi, nella conferenza stampa della vigilia della sfida di Champions contro il Napoli, gli chiedeva del suo possibile esonero in caso di risultato negativo.

”E’ chiaro – ha aggiunto l’allenatore portoghese – che quello che sta accadendo in questi mesi dipende anche dalla mia responsabilita’ ma i dirigenti del club mi hanno dato ampi segnali di fiducia nel nostro progetto”. Il tecnico portoghese non sente quindi ”una particolare pressione per la gara di domani”, anche perche’, ricorda, ”e’ soltanto la partita di andata, tutto si decidera’ a Stanford Bridge, non dimentichiamoci che anche per questo abbiamo lottato fino alla fine per ottenere il primato nel girone del primo turno”.

L’allenatore dei londinesi sottolinea comunque la difficolta’ dell’impegno: ”Spesso si dice che Napoli sia uno stato d’animo oltre che una citta’ – sottolinea Villas Boas – e noi domani dobbiamo affrontare proprio questo stato d’animo, che sara’ in campo insieme alla squadra di Mazzarri. Questo spirito e’ ben incarnato dalla squadra che il presidente De Laurentiis ha saputo costruire, prendendo il Napoli quando era in un momento difficilissimo della sua storia. E’ una squadra che Mazzarri sta allenando benissimo, portando alcune peculiarita’ della sua Sampdoria e unendole con quello che Reja aveva lasciato qui”.