Chi è Satriano, il giovane attaccante dell’ Inter in gol anche oggi contro il Crotone

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 28 Luglio 2021 18:46 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2021 18:46
Chi è Satriano, il giovane attaccante dell' Inter in gol anche oggi contro il Crotone

Chi è Satriano, il giovane attaccante dell’ Inter in gol anche oggi contro il Crotone (FOTO DA VIDEO)

Chi è Satriano, il giovane attaccante dell’ Inter in gol anche oggi contro il Crotone. In attesa del rientro alla base di Lukaku e Lautaro Martinez, in casa nerazzurra si sta facendo largo, a suon di gol, Martín Adrián Satriano Costa (noto a tutti semplicemente come Satriano). 

Chi è Satriano, gol e magie approfittando delle assenze di Lukaku e Lautaro 

Intanto dobbiamo dire che il baby attaccante dei nerazzurri si sta mettendo in evidenza perché Lukaku e Lautaro sono ancora in ferie. Lukaku è reduce dal campionato europeo di calcio. Il suo Belgio è arrivato fino ai quarti di finale prima di arrendersi alla Nazionale Italiana di Calcio. Lautaro, invece, è riuscito ad arrivare fino all’atto finale e ha vinto la Coppa America con la maglia dell’Argentina. 

In loro assenza, la voce grossa la sta facendo il baby Satriano. Ma chi è? Andiamo a scoprirlo di seguito. E’ uruguaiano ed è nato il 20 febbraio 2001 (età 20 anni). E’ alto 187 cm (quindi ha il classico fisico da centravanti) e pesa 75 kg. Prima di essere aggregato alla prima squadra, per questo ritiro precampionato, è stato protagonista di prestazioni da urlo con la maglia della Primavera nerazzurra. 

Chi è Satriano, numeri da urlo con la Primavera dell’ Inter 

Infatti Satriano ha disputato 36 partite con la Primavera dell’ Inter segnando 15 gol e realizzando 9 assist. Quindi non è solamente un realizzatore ma riesce anche a mettere in porta i suoi compagni di squadra. E lo stiamo vedendo anche durante queste prime partite con i grandi. Con i baby nerazzurri ha giocato complessivamente 2800 minuti e vanta una media di una rete ogni 185 minuti. Numeri di tutto rispetto che gli hanno fatto guadagnare la fiducia di Simone Inzaghi.