Sport

Chievo-Bologna 2-3 highlights, pagelle. Destro-Inglese-Verdi-Cacciatore video gol

chievo-bologna-diretta

Chievo-Bologna diretta (Ansa)

VERONA – Chievo Verona-Bologna 2-3. A Verona, Bologna batte Chievo 3-2 (1-1), nel primo anticipo della 18/a giornata del campionato di calcio di Serie A.

Chievo Verona- Bologna Calcio, le pagelle della partita

A Verona, Bologna batte Chievo 3-2 (1-1). Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 5.5, Cacciatore 6, Tomovic 5.5, Gamberini 6, Jaroszynski 6, Bastien 6 (23′ st Garritano 6) Radovanovic 6, Hetemaj 6 (37′ st Stepinski sv), Birsa 5.5, Pucciarelli 5 (17′ st Pellissier 6), Inglese 6.5 (90 Seculin, 98 Confente, 3 Dainelli, 4 Rigoni, 10 Gaudino, 12 Cesar, 14 Bani, 18 Gobbi, 27 Depaoli. All: Maran 6.

Bologna (4-3-3): Mirante 6, Mbaye 6 (26′ st Torosidis sv), G. Gonzalez 6, Helander, 6 Masina 6, Poli 5, Pulgar 6, Nagy 6, Verdi 6.5 (37′ st Donsah sv), Destro 7, Krejci 5.5 (14′ st Maietta 7). (1 Da Costa, 34 Ravaglia, 4 Krafth, 6 De Maio, 7 Pektovic, 8 Taider, 12 Crisetig, 20 Maietta, 21 Falletti, 30 Okwonkwo). All: Donadoni 6.5. Arbitro: Manganiello di Pinerolo 6. Reti: nel pt 3′ Destro, 31′ Inglese; nel st 4′ Verdi, 40′ Cacciatore, 45′ Destro. Espulso: nel pt 35′ Poli per doppia ammonizione. Ammoniti: Poli per proteste, Jaroszynski, Tomovic per gioco falloso. Recuperi: 1′ pt, 6′ st. Angoli: 7-5 per il Chievo.

++ I GOL ++ – 3′ pt: angolo dalla sinistra di Verdi sul primo palo in mezzo alle maglie gialloblu è Destro a svettare e deviare alle spalle di Sorrentino. – 31′ pt: pareggia il Chievo. Angolo di Birsa, svetta inglese che inchioda l’incolpevole Mirante.

– 4′ st: torna in vantaggio il Bologna. Contropiede orchestrato da Verdi che serve Destro bravo ad appoggiare all’occorrente Masina. Sinistro forte, respinge con i piedi Sorrentino e Verdi in acrobazia spinge il tap-in vincente.

– 40′ st: pareggia il Chievo. Cacciatore punta Nagy rientra sul sinistro e lascia partire un gran sinistro in diagonale che batte Mirante infilandosi sul secondo palo.

– 45′ st: di nuovo Bologna in vantaggio. Scivola Cacciatore e lascia via libera a Destro che davanti a Sorrentino lo batte di sinistro.

Il Bologna ha espugnato Verona in dieci uomini

Partita di rimonta per il Chievo Verona, ma del tutto inutile di fronte a un Bologna che vince 3-2, nonostante sia rimasto con 10 uomini in campo. Il Bologna dimentica il doppio rovescio contro Milan e Juventus e batte in volata il Chievo condannando i gialloblu alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Crotone.

Gara vibrante che il Bologna si porta a casa allo scadere grazie ad un guizzo di Destro (doppietta per lui) complice uno sfortunato scivolone di Cacciatore che pochi minuti prima aveva ripreso i rossoblu.

Formazioni con qualche piccola sorpresa in avvio. Classico 4-3-1-2 per Maran, con novità in difesa dove c’è il polacco Jaroszynski, alla sua terza presenza in Serie A, mentre davanti c’è un’importante occasione per Pucciarelli, che affianca Inglese. Dall’altra parte, Donadoni, alle prese con l’assenza di Palacio, conferma il 4-3-3: sulla sinistra del tridente offensivo c’è Krejci, mentre a centrocampo, insieme a Poli e Pulgar, spazio per l’ungherese Nagy.

Partenza a razzo del Bologna che dopo soli 3′ passa in vantaggio. Angolo di Verdi, Destro anticipa Inglese e la colpisce di testa battendo Sorrentino. Il Chievo è scosso e rischia ancora su un angolo regalato da Sorrentino e battuto nuovamente da Verdi. Inglese non ci arriva sul primo palo e il portiere salva immolandosi contro il palo. Bologna ad un passo dal vantaggio.

Cross dalla sinistra, Krejci è liberissimo ma di testa non angola e Sorrentino salva. Venti minuti di assoluto dominio felsineo poi il Chievo con pazienza si scuote dal torpore iniziale. Angolo di Birsa, che batte sul primo palo, Inglese svetta in area anticipando Destro e supera Mirante con un colpo di testa in torsione. Il Chievo ci prende gusto e arriva vicino al raddoppio.

Calcio d’angolo battuto da Birsa sul primo palo: Cacciatore colpisce di testa e trova l’opposizione di Mirante, che salva i suoi con un intervento prodigioso. Scoppiettante la ripresa, ricca di emozioni e gol. Parte ancora a tutta il Bologna che trova il vantaggio in apertura. Botta da fuori di Masina, riprende il liberissimo Verdi che la mette dentro: 2-1 per i felsinei. Ancora il Chievo a rincorrere e Bologna che sfiora il colpo del kappaò.

Verdi da posizione defilata con un pallonetto vicinissimo al gol: salva Gamberini in rovesciata sulla linea. Il Bologna sembra in controllo poi Poli commette una sciocchezza e si fa espellere. Il Chievo prende forza. Prima bella acrobazia di Pellissier da dentro l’area dopo l’assist di Birsa, il Bologna si salva sulla linea con Maietta.

I gialloblu sfiorano due volte il pari: doppio miracolo di Mirante su Inglese. Pari che arriva grazie a Cacciatore. Il laterale si accentra da destra e fa partire un gran sinistro che si insacca nell’angolo. Poi arriva l’incredibile.

Cacciatore scivola e lascia la palla a Destro tutto solo davanti a Sorrentino e non sbaglia. Il Chievo ha ancora la forza per colpire una traversa con Tomovic con deviazione in gol successiva di Cacciatore ininfluente perché in palese fuorigioco.

 

Highlights:

La diretta live della partita su Blitz Quotidiano grazie a Sportal

 

 

 

 

 

CHIEVO-BOLOGNA-HIGHLIGHTS-PAGELLE

Chievo-Bologna 2-3 highlights, pagelle: Destro-Inglese-Verdi-Cacciatore video gol ANSA

 

 Classifica marcatori del campionato di calcio di Serie A dopo la 17/a giornata

– 17 reti: Icardi (4 rigori-Inter). – 15 reti: Immobile (6-Lazio). – 12 reti: Dybala (1-Juventus). – 10 reti: Mertens (3-Napoli). – 9 reti: Higuain (1-Juventus); Quagliarella (2-Sampdoria). – 8 reti: Dzeko (Roma). – 7 reti: Perisic (Inter).

– 6 reti: Ilicic (1- Atalanta); Inglese (1-Chievo); Callejon (Napoli); D. Zapata (Sampdoria); Thereau (3-Udinese/Fiorentina). – 5 reti: Cristante (Atalanta); Verdi (Bologna); Joao Pedro (1-Cagliari); Simeone (Fiorentina); Luis Alberto e Milinkovic-Savic (Lazio); Suso (Milan); Iago Falque (Torino); Lasagna (Udinese).

– 4 reti: Budimir (Crotone); Chiesa (Fiorentina); Mandzukic (Juventus); Kalinic (Milan); Zielinski e Insigne (Napoli); El Shaarawy (Roma); Paloschi (Spal); Belotti (Torino); De Paul (1) e Barak (Udinese); Pazzini (4-Verona).

– 3 reti: Caldara, Gomez (2) (Atalanta); Okwonkwo (Bologna); Pavoletti (Cagliari); Babacar (2), Bennasi e Veretout (Fiorentina); Brozovic e Skriniar (Inter); Pjanic, Cuadrado, Khedira (Juventus); Bastos, De Vrij, Parolo (Lazio); Bonaventura (Milan); Koulibaly (Napoli); Perotti (2-Roma); Caprari, Linetty e Torreira (Sampdoria); Matri (1), Politano (Sassuolo); Antenucci (1-Spal); Ljajic (Torino); Jankto (Udinese).

– 2 reti: Cornelius, Freuler, Kurtic e Petagna (Atalanta); Ciciretti (Benevento); Destro, Donsah e Palacio (Bologna); Barella, Faragò e Pavoletti, (Cagliari); Birsa, Castro e Hetemaj (Chievo); Trotta (1), Rohden (Crotone); Galabinov (1), Pellegri, Rigoni e Taarabt (Genoa); Bernardeschi (Juventus); Marusic (Lazio); Cutrone, Kessiè (1) e Romagnoli (Milan); Allan, Ghoulam, Jorginho (1) (Napoli); Gerson, Nainggolan e Kolarov (Roma); Ferrari e Kownacki (Sampdoria); Floccari, Viviani e Rizzo (Spal); Baselli, N’Koulou e Obi (Torino); Maxi Lopez (Udinese); Caceres, Cerci (1), Kean, Verde e B.Zuculini (Verona).

– 1 rete: A. Masiello (Atalanta); Armenteros, Brignoli, D’Alessandro, Iemmello (1), Lazar e Puscas (Benevento); Di Francesco, Mbaye, Poli (Bologna); Cacciatore, Ceppitelli, Farias e Sau (Cagliari); Bastien, Pelissier, Pucciarelli e Stepinski (Chievo); Mandragora, Martella, Simy e Tumminello (Crotone); Astori, Badelj, Gil Dias, Pezzella (Fiorentina).

Bertolacci, Izzo, Lapadula, Laxalt e Pandev (Genoa); Borja Valero, D’Ambrosio, Eder e Vecino (Inter); Alex Sandro, Benatia, De Sciglio, Douglas Costa, Matuidi e Rugani (Juventus); Caicedo, Lulic e Nani (Lazio); Calhanoglu, Montolivo e Rodriguez (1-Milan); Hamsik, Milik e Rog (Napoli); Fazio, Pellegrini, Strootman, Florenzi, Manolas (Roma); Ramirez e Alvarez (Sampdoria); Berardi (1), Falcinelli, Goldaniga, Peluso e Sensi (Sassuolo); Borriello, Lazzari, Schiattarella (Spal); Berenguer, Edera, Rincon e De Silvestri, (Torino); Danilo, Fofana, Nuytinck, Samir, Stryger (Udinese); Bessa, Caracciolo, Perica e Romulo (Verona).

– 2 autoreti: Cesar (Chievo). – 1 autorete: Lucioni e Venuti (Benevento); Hetemaj (Chievo); Zukanovic (Genoa); Handanovic (Inter); Pjanic (Juventus); Lulic (Lazio); Acerbi (Sassuolo); Cremonesi e Salamon (Spal); Hallfredsson e Samir (Udinese); Souprayen (Verona).

To Top