Calcio, Chievo-Juventus: un ‘phon’ gigante per togliere il ghiaccio da campo

Pubblicato il 19 Dicembre 2010 15:06 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2010 15:09

Per garantire lo svolgimento dell’incontro con la Juve il Chievo ha fatto indossare il ”cappotto” al Benetegodi. Con una spesa di circa 60mila euro sino a questa mattina il terreno di gioco e’ stato ricoperto da giganteschi phon, ovvero 44 ‘cannoni’ ad aria calda che in questi giorni sono stati lasciati accesi 24 ore su 24.

Il risultato e’ quello di un campo che si presenta in buone condizioni, nonostante la temperatura rigida, soprattutto nella zona centrale rizollata da poco dopo, dove la sabbia aveva trasformato il terreno in un campo di beach soccer.

Decine le tonalita’ di verde che tappezzano il rettangolo di gioco, ma ”era impossibile fare meglio” garantisce il team manager del Chievo Marco Pacione.

L’erba non e’ comunque ghiacciata e il pallone rimbalza a dovere. La sola incognita e’ la capacita’ di tenuta del manto.