Ciccio Graziani cade da una scala e si frattura diverse costole. Ricoverato d’urgenza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Settembre 2020 10:43 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2020 10:43
Ciccio Graziani cade da una scala e si frattura diverse costole. Ricoverato

Ciccio Graziani cade da una scala e si frattura diverse costole. Ricoverato (Foto Ansa)

L’ex calciatore Ciccio Graziani cade da una scala nella sua casa ad Arezzo. L’ex attaccante è stato portato d’urgenza in ospedale con diverse costole rotte.

Una brutta caduta dalla scala di casa per Ciccio Graziani. Per fortuna si è trattato solo di un grande spavento e oggi le sue condizioni sono buone.

Nel fine settimana l’ex bomber e allenatore Ciccio Graziani (oggi 67 anni), protagonista dell’ultimo scudetto del Toro nel ‘76 e campione del mondo a Spagna ‘82, è caduto da una scala nella sua casa di Arezzo, procurandosi la frattura di diverse costole. Graziani è ricoverato all’ospedale di Arezzo: è rimasto un paio di giorni in rianimazione in via precauzionale, prima di passare in un reparto ordinario. 

Recentemente Ciccio Graziani aveva postato su Facebook un video diventato virale in cui è intento a fare alcuni lavori da muratore nel giardino di casa. Aveva lanciato una frecciatina ai calciatori costretti ad allenarsi al caldo e a giocare ad orari improbabili come le 21,45. 

Queste le parole dell’ex attaccante: 

“Io ce l’ho con quelli che si lamentano di dover giocare a pallone alle 17.15, alle 19.30 e alle 21.45. È dalle 8 che c’è da fare questo passetto di cemento. Stiamo lavorando per farlo e per portarlo a destinazione. Se venissero qui a fare queste cose, io dico che preferirebbero giocare a pallone, sicuro. Vero, Roberto? Che ne dici?”, chiede l’ex calciatore della Roma al muratore.

“Si lamentano. Guardate qua Roberto: 66 anni, va in pensione tra qualche mese. Ditemi voi se una persona così ancora deve stare a lavorare. Si lamentano… fa troppo caldo, vogliono il fresco, l’aria condizionata. Qui, ragazzi, attacchiamo la mattina alle 8 e finisci alle 18 di sera, con questo caldo io dico che se venissero qui preferirebbero giocare a pallone, datemi retta”.

“E con questo, ragazzi, vi saluto e vi ringrazio, perché qui c’è da lavorare ancora”  conclude Ciccio Graziani. Il video era stato registrato dalla moglie Susanna e postato su Facebook con il titolo “Il lavoro nobilita l’uomo!” (Fonte LA Gazzetta dello Sport).