Cina, tetto stipendi calciatori: massimo 1,75 milioni all’anno. Eder e Pellè pronti a tornare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2020 13:26 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2020 13:26
Cina, tetto stipendi calciatori: massimo 1,75 milioni all'anno. Eder e Pellè pronti a tornare

Churchill Owaci, prestazione flop dopo notte brava: i compagni lo pestano a morte (foto Ansa)

In Cina arriva il tetto salariale per gli stipendi dei calciatori. Potranno guadagnare al massimo “solo” 1,75 milioni all’anno. Adesso cosa fanno gli italiani che militano nel campionato cinese come Eder e Pellè? Forse proveranno a tornare a giocare in Europa.

Insomma, con le norme fiscali, al netto, si può offrire al massimo uno stipendio da 1 milione 750 mila euro a stagione. Nulla a che vedere con i faraonici ingaggi che negli anni passati hanno attirato giocatori come Oscar o Pellè: il calciatore italiano più pagato con 15 milioni di euro netti all’anno. Anche Eder finora porta a casa 10 milioni.

Tetto agli stipendi dei calciatori, italiani verso il rientro

Gli italiani come riporta La Gazzetta dello Sport, sono i primi a fare le valigie: Eder lascia da campione lo Jiangsu Suning, mentre Graziano Pellé dà l’addio allo Shandong Luneng. Ancora non c’è nulla di ufficiale, ma il caso vuole che i due ex azzurri abbiano deciso di anticipare la loro uscita.

Proprio nei giorni in cui diventa certa la notizia che il governo della Repubblica Popolare Cinese ha dato mandato alla Federcalcio di far scendere a 3 milioni lordi il tetto degli stipendi per i calciatori che militano in quei campionati. (Fonte La Gazzetta dello Sport).