Cio, Thomas Bach: un tedesco al vertice del mondo olimpico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 18:31 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 18:32
Cio, Thomas Bach un tedesco al vertice del mondo olimpico (LaPresse)

Cio, Thomas Bach un tedesco al vertice del mondo olimpico (LaPresse)

ROMA – Avvocato e uomo d’affari, una lunga vita nel mondo dei cinque cerchi, Thomas Bach – tedesco, 59 anni – e’ arrivato al vertice del Comitato olimpico internazionale: l’assemblea del Comitato lo ha infatti eletto presidente.

Nell’elezione di oggi Bach era il grande favorito ed e’ infatti riuscito a battere senza grandi problemi gli altri candidati, Serguei Bubka (Ucrania), Ser Miang Ng (Singapore), Richard Carrion (Porto Rico), Denis Oswald (Svizzera) e Ching-Kuo Wu (Taiwan).

Alla guida dal 2006 del Comitato olimpico di Berlino, ex schermidore e medaglia d’oro con la squadra tedesca di fioretto ai Giochi di Montreal del 1976, Bach succede nell’incarico al belga Jacques Rogge.

Bach, che parla alla perfezione inglese e francese, ha occupato diversi ruoli di rilievo nello sport del suo paese, costruendo passo dopo passo la sua carriera fino all’elezione odierna.

E’ vicepresidente del Comitato olimpico fin dal 2006, stesso anno in cui ha preso la guida della Confederazione sportiva olimpica tedesca.

Ed e’ anche direttore della commissione Antidoping. A meta’ degli anni ’80 e’ stato responsabile dei rapporti internazionale dell’Adidas ed e’ stato d’altra parte anche consulente del gruppo Siemens. E’ inoltre presidente della Camera di commercio arabo-tedesca e ha il sostegno – si ricorda a Buenos Aires – dell’influente sceicco del Kuwait Ahmad al-Sabah.