Charles Leclerc, l’audio della delusione in pista: “Sono giù”. Ma Binotto: “Vai su podio e gioisci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 12:43 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019 12:43
Charles Leclerc, l'audio in pista: "Non sono contento"

Charles Leclerc (Ansa)

ROMA – E’ giustamente passata in secondo piano la grossa delusione del giovane Charles Leclerc che già stava assaporando l’incredibile tripletta (due successi e tre pole position negli ultimi tre Gp), prima di essere stato costretto al secondo posto dietro un redivivo Vettel per ordini di scuderia. Giustamente perché a Singapore la Ferrari ha infilato una storica doppietta tornando a insidiare il dominio Mercedes finora incontrastato.

“I’m unhappy”, lo si sente dire in pista mentre è collegato via audio con il capo Mattia Binotto. Lui stava correndo alla grande, ma poi, in una gara decisa prima dagli ingegneri che dai piloti, si è dovuto sacrificare per il gioco dei tempi e dei pit-stop.

Il ragazzo, 21 anni, sta vivendo il suo momento, non è un azzardo definirlo “fenomeno”. Tuttavia il team principal sembra averne ancora il controllo. Come un attimo prima della fine quando ha voluto complimentarsi con lui, immaginiamo ancora verde dalla rabbia. “Bravo Charles, son Mattia. Sono contento anche per te, adesso vai a podio e gioisci”, gli ha detto. Leclerc ha masticato amaro ma obbedito un’altra volta. (fonte Youtube)