Classifica Serie B: Verona e Frosinone in vetta, poi Spal e Benevento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 dicembre 2016 17:29 | Ultimo aggiornamento: 24 dicembre 2016 17:29
Classifica Serie B: Verona e Frosinone in vetta, poi Spal e Benevento

Classifica Serie B: Verona e Frosinone in vetta, poi Spal e Benevento. Pazzini nella foto Ansa

ROMA  – Risultati della 20/a giornata del campionato di serie B di calcio.
Ascoli-Bari 1-1
Avellino-Salernitana 3-2
Brescia-Pro Vercelli 2-1
Carpi-Verona 1-1
Cesena-Trapani 3-1
Entella-Novara 4-1
Frosinone-Benevento 3-2
Perugia-Latina 1-1
Pisa-Spezia 0-0
Spal-Ternana 4-0
Vicenza-Cittadella 2-0.

Classifica del campionato di serie B di calcio dopo gli incontri della 20/a giornata.
p g v p s gf gs
Verona 38 20 11 5 4 37 23
Frosinone 38 20 11 5 4 31 22
Spal 35 20 10 5 5 33 23
Benevento 33 20 9 7 4 27 14
Carpi 32 20 8 8 4 22 17
Cittadella 31 20 10 1 9 29 25
Perugia 30 20 7 9 4 25 18
Entella 29 20 7 8 5 30 23
Bari 28 20 7 7 6 21 19
Spezia 27 20 6 9 5 17 16
Brescia 26 20 6 8 6 24 28
Novara 25 20 7 4 9 24 25
Ascoli 24 20 5 9 6 20 23
Vicenza 24 20 6 6 8 16 25
Cesena 22 20 5 7 8 23 21
Latina 22 20 3 13 4 22 25
Salernitana 21 20 4 9 7 24 26
Pisa 21 20 4 9 7 11 21
Pro Vercelli 21 20 4 9 7 18 26
Ternana 20 20 4 8 8 20 29
Avellino 20 20 5 5 10 15 28
Trapani 12 20 1 9 10 13 31.
– Benevento un punto di penalizzazione per violazioni
Covisoc.

Finisce in parità, 1-1, il big match della serie B tra Carpi e Verona. Un botta e risposta tra i bomber delle due squadre: avanti la squadra di casa con Lasagna al 14′, prima dell’intervallo il pareggio al 48′ di Pazzini, al 15/o centro stagionale, che finalizza una bella azione corale dei veneti. Nella ripresa le due squadra si annullano a vicenda, nel finale una buona opportunità sprecata da Rómulo. Il Verona è raggiunto in testa a quota 38 dal Frosinone, il Carpi rimane in zona playoff al quinto posto, confermando le proprie difficoltà nel cercare la vittoria in casa.

La Spal batte 4-0 la Ternana al ‘Paolo Mazza’ e vola in classifica. I biancazzurri iniziano alla grande e trovano il vantaggio già al 4′: Schiattarella parte dalla propria area, apre per Mora che la gira a sinistra per Beghetto, sul cui traversone Zigoni sotto misura non manca l’appuntamento con la rete. La Spal continua a creare gioco e sulla destra Lazzari è devastante: al 15′ c’è il raddoppio con Antenucci, che addomestica alla grande un pallone a centro area messo ovviamente da Lazzari stesso e lo regala a Zigoni che da due passi insacca per la seconda volta. Si va al riposo sul 2-0. La Spal gestisce la situazione e al 15′ della ripresa trova la terza rete: grande azione di Lazzari, sulla palla arriva Beghetto che converge verso il centro e tira verso la porta di destro trovando la rete dopo una carambola con la complicità di Aresti. La Spal controlla, nel finale da corner arriva anche il quarto gol ancora con Zigoni. Coro finale di ringraziamento di tutto lo stadio alla proprietà, rappresentata dalla famiglia Colombarini.

Continua la risalita in classifica del Vicenza che battendo 2-0 al Menti il Cittadella ottiene la terza vittoria consecutiva e si allontana dalla zona retrocessione. Per i patavini, che hanno perso lo smalto di inizio campionato, si tratta invece della quarta sconfitta nelle ultime cinque gare. A decidere il derby veneto un gol per tempo: sblocca il match al 33′ il centrocampista Rizzo (al suo primo gol con la maglia biancorossa) con un tiro da fuori deviato leggermente da Pelagatti. Il raddoppio è arrivato a 1′ dalla fine per merito del giovane bomber Cernigoi (pure al suo primo gol con la maglia del Vicenza e in serie B) che su imbucata di Zaccardo, salta il portiere Alfonso e deposita in rete.

L’Entella torna alla vittoria (4-1) dopo sette turni di digiuno battendo il Novara al Comunale di Chiavari. Grande protagonista l’attaccante Caputo che chiude virtualmente i conti con una doppietta realizzata al 17′ e al 28′ sfruttando al meglio gli assist di Moscati e Masucci. Ed è proprio Caputo a contribuire alla firma del tris di giornata per i biancocelesti che segnano al 31′ grazie al suo suggerimento per Masucci che non sbaglia e mette dentro. Nella ripresa Galabinov accorcia le distanze con un calcio di punizione (60′) ma l’Entella infila il poker con Masucci al 71′ che ribatte in fondo al sacco dalla brevissima misura e conclude la partita.

Ascoli e Bari chiudono sull’1-1 il match della vigilia di Natale. Le emozioni tutte nella ripresa, segnata dall’espulsione del barese Defrel all’11’ per un fallo su Orsolini. Nonostante l’inferiorità numerica, il Bari è passato in vantaggio al 36′ con un colpo di testa di Tonucci. L’Ascoli, che già prima di subire la rete pugliese aveva colpito un palo e impegnato più volte il portiere ospite Micai, ha realizzato il gol dell’1-1 al 47′ con un colpo di testa di Perez, dopo che Mengoni aveva colpito un altro legno della porta avversaria.

Quarta vittoria di fila per il Cesena al Manuzzi, 3-1 al Trapani, e quarta di fila per Camplone davanti al proprio pubblico. Marcatori: 24′ pt Kone, 44′ Garritano, 15′ st Rizzato, 47′ st Djuric. Vittoria sofferta ma fondamentale per il Cesena, che stacca di dieci lunghezze il Trapani, in fondo alla classifica e ormai con più di un piede in Lega Pro, e che torna dopo inizio stagione in zona salvezza diretta.