Colombia, Tesillo minacciato di morte dopo aver sbagliato il rigore contro il Cile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Luglio 2019 20:04 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 10:14

Colombia, Tesillo minacciato di morte dopo aver sbagliato il rigore contro il Cile

ROMA – Il Cile è la terza semifinalista della Coppa America. Ci è arrivato dopo aver sconfitto la Colombia ai calci di rigore, dopo 120′ senza reti. Dagli undici metri la squadra campione in carica non ha mai sbagliato, mentre tra i ‘cafeteros’ è stato decisivo l’errore di Tesillo, quinto e ultimo a calciare il penalty. Il Cile raggiunge in semifinale Brasile e Argentina (e che si incroceranno al prossimo turno) e se la vedrà con il Perù che ha eliminato a sorpresa l’Uruguay dopo la lotteria dei calci di rigore.

Tesillo, calciatore della Colombia che ha sbagliato il rigore decisivo, è stato minacciato di morte e teme per la sua incolumità. Nelle ultime ore si sta parlando di un precedente tristemente illustre, quello di Andres Escobar, che dopo il Mondiale del 1994 andò incontro alla morte al ritorno in patria, ucciso con dei colpi di pistola da un’ex guardia del corpo all’uscita del ristorante dove aveva appena cenato con la moglie.

Moventi possibili dell’omicidio le grandi perdite subite dal giro di scommesse clandestine a causa di quell’autorete; ipotesi indirizzerebbero anche verso il narcotraffico, e l’autorete sarebbe solo un pretesto. Secondo la fidanzata di Escobar, il sicario mentre sparava gridò “Goal!” ad alta voce in segno di spregio. Altri testimoni riferirono che l’assassino avesse detto “Grazie per l’autogoal“.

Il padre di Tesillo non ha nascosto la sua preoccupazione parlando a Radio Caracol. Le sue dichiarazioni sono riportate da Sport Mediaset: “Stiamo pregando molto in questi giorni. Dovremmo capire tutti che scos’è il calcio, uno sport nel quale esistono le vittorie e le sconfitte. Non si può arrivare a certi estremi”. 

Il tabellino di Colombia-Cile di Coppa America.

Colombia (4-3-1-2): Ospina; Medina, Mina, D. Sanchez, Tesillo; Cuadrado, Barrios, Uribe (67′ Cardona); J. Rodriguez; R. Martinez (81′ L. Diaz), Falcao (77′ D. Zapata). Ct: Queiroz.

Cile (4-3-3): Arias; Isla, Medel, Maripan, Beausejour; Aranguiz, Pulgar, Vidal; Fuenzalida (75′ Pavez), E. Vargas, A. Sanchez. Ct: Rueda.
Arbitro: Nestor Pitana (Argentina).

Rigori: J. Rodriguez (Co) gol, Vidal (Ci) gol, Cardona (Co) gol, E. Vargas (Ci) gol, Cuadrado (Co) gol, Pulgar (Ci) gol, Mina (Co) gol, Aranguiz (Ci) gol, Tesillo (Co) fuori, A. Sanchez (Ci) gol.