Conor McGregor, rissa con uno dei Kinahan (mafia irlandese). Paura per il fighter

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 dicembre 2017 7:50 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2017 23:48
conor-mcgregor

Conor McGregor

ROMA – Nuovi guai per Conor McGregor. Il fighter irlandese sarebbe stato coinvolto in una rissa, e avrebbe colpito Graham “The Wig” Whelan, uno dei luogotenenti di una delle più temute gang irlandesi, i Kinahan. Forse non era solo un uomo legato a Whelan, qualche giornale irlandese sussura che McGregor avrebbe colpito il padre.

McGregor stavolta potrebbe doversi guardare le spalle sul serio. Non si scherza con i Kinahan. La polizia irlandese lo sa bene. Si paga (si mormora abbiano chiesto al fighter 900mila euro), ma a volte non basta.

Un giornalista irlandese, Williams, a Newstalk Breakfast ha raccontato con una certa preoccupazione, la faccenda intricata in cui si è cacciato McGregor.

“Conor McGregor è in una situazione molto pericolosa al momento. È entrato in conflitto, probabilmente non per colpa sua, con un gruppo di persone molto, molto pericolose che sono legate ai Kinahan. Queste persone non si preoccupano di chi sia Conor McGregor, di cosa rappresenti, quanto sia forte, lo trascineranno nell’abisso”.

Paul Williams è uno dei giornalisti irlandesi più quotati, si occupa di criminalità organizzata, è autore di numerose pubblicazioni sull’argomento. E mette in serio allarme i fan di Conor McGregor:

“Non so se è ancora nel paese, ma capisco che potrebbe averlo lasciato. Il Garda (la polizia irlandese, ndr) potrebbe fornirgli un modulo GIM, che è un Messaggio informativo Garda, per notificargli che potrebbero esserci delle minacce alla sua sicurezza. Questa è una storia enorme e immagina cosa potrebbe fare alla nostra reputazione se questa icona sportiva nazionale venisse attaccata da un gruppo di gangster”.