Conte va a processo: niente patteggiamento. Adesso rischia un anno e più di stop

Pubblicato il 2 agosto 2012 16:04 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2012 16:15

Antonio Conte (LaPresse)

ROMA – Non ci sarà il patteggiamento per Antonio Conte. L’allenatore della Juve dovrà andare a processo davanti alla Commissione disciplinare, la stessa che ieri ha respinto il primo accordo, quello che prevedeva uno stop di tre mesi. Ora Conte rischia una lunga squalifica, fino a  un anno e tre mesi nel caso in cui la corte dovesse accogliere la richiesta del procuratore Stefano Palazzi.

A dare la notizia è proprio Palazzi, lo stesso che solo tre giorni prima aveva raggiunto con gli avvocati di Conte l’accordo. Parlando nel corso del processo in corso al Foro Italico il procuratore ha detto che l’ipotesi patteggiamento cade definitivamente. Questo nonostante  ieri, lo stesso Palazzi, non aveva formalizzato nessuna richiesta di pena. Tappa obbligata per lasciare strada a un nuovo patteggiamento. Che invece non ci sarà, forse anche per la reazione durissima della Juventus e dei suoi legali dopo il primo no.

Conte e Angelo Alessio erano stati deferiti per una doppia omessa denuncia nelle presunte combine di Novara-Siena e AlbinoLeffe-Siena, disputate nella stagione 2010/2011 quando il tecnico e il suo vice erano alla guida del club senese. Ieri la Commissione Disciplinare aveva definito ”non congrua” l’istanza di patteggiamento a 3 mesi e 200mila euro concordata tra il Procuratore Palazzi e i legali del tecnico bianconero.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other