Coppa America, Messico: scandalo prostitute, giocatori cacciati

Pubblicato il 30 Giugno 2011 9:49 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2011 9:54

Buenos Aires – La nazionale messicana che giochera’ la Coppa America e’ accusata di aver fatto entrare nell’hotel in cui era ospitata a Quito per un’amichevole alcune prostitute, che avrebbero poi aperto le stanze per derubare i giocatori.

L’incaricato della sicurezza dell’hotel di Quito ha rivelato alla stampa messicana che il furto subito da alcuni giocatori della nazionale e’ avvenuto perche’ la notte prima dell’incontro con l’Ecuador vari giocatori si sono portati delle prostitute in stanza; queste a loro volta avrebbero fatto avere le chiavi delle stanze a dei complici, che le avrebbero poi ”ripulite” durante la partita. La versione ecuadoregna e’ stata respinta con sdegno dall’attaccante Oribe Peralta, che l’ha smentita in modo peraltro poco convincente. ”Prostitute? Ma quali prostitute. Io non so niente, so solo che ci hanno derubati durante l’amichevole”. Si tratta in ogni caso dell’ennesimo scandalo delle ultime settimane per i messicani, che hanno avuto cinque giocatori espulsi dalla Golden Cup per doping e altri accusati di scommesse clandestine durante lo stesso torneo.