Coppa Italia, Napoli-Cesena 2-1: decide Pandev

Pubblicato il 12 Gennaio 2012 22:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2012 22:58

Edu Vargas (LaPresse)

NAPOLI, STADIO SAN PAOLO – Ottavi di finale di Coppa Italia, Napoli-Cesena 2-1, gol: Stefan Popescu 22′ (C), Edinson Cavani 67′ (N), Goran Pandev 86′.

Il Napoli ha sconfitto 2-1 il Cesena e ha staccato il pass per i quarti di finale di coppa Italia.

Le reti del Napoli sono state realizzate da Cavani e Pandev. Il gol della bandiera del Cesena è stato segnato da Popescu. Esordio deludente per Vargas.

La descrizione dei gol.

0-1 gol di Stefan Popescu – il giovane centrocampista rumeno ha sfruttato uno svarione difensivo del Napoli e ha battuto un poco reattivo Rosati.

1-1 gol di Edinson Cavani – Calcio di punizione battuto da Goran Pandev, respinta di Ravaglia, e tap-in vincente di Cavani.

2-1 gol di Goran Pandev – Il calcio di punizione del macedone ha sorpreso uno svagato Ravaglia.

Le formazioni della partita Napoli-Cesena (ore 21) stadio San Paolo di Napoli.

Napoli (3-4-1-2): Rosati; Cannavaro, Fernandez, Britos; Zuniga, Inler, Dzemaili, Dossena; Hamsik, Vargas; Cavani. Allenatore: Mazzarri.

Cesena  (4-3-3): Ravaglia; Vesi, Benalouane, Rossi, Lauro; T. Arrigoni, Colucci, Cica; Rennella, Bogdani, Ghezzal. Allenatore: Arrigoni.

Sono 19 i precedenti ufficiali tra le due squadre a Napoli, con il Cesena che non ha mai vinto: 17 successi partenopei (ultimo 2-0, nella serie A 2010/11) e 2 pareggi (ultimo 1-1, nella serie B 1999/00), il bilancio. In ciascuna di queste 19 sfide il Napoli ha sempre segnato almeno un gol, per un totale di 36 reti all’attivo.

L’ultima sconfitta interna subita dal Napoli in coppa Italia risale all’8 dicembre 2005 quando la Roma si impose per 3-0: nelle successive 13 gare lo score casalingo campano nella competizione e’ di 9 successi e 4 pareggi.    L’ultimo gol subito in assoluto dal Cesena in coppa Italia risale al 27 ottobre 2010 quando il Novara si impose in Romagna per 3-1 dopo i tempi supplementari.

L’autore del terzo gol piemontese fu Gigliotti su rigore al 111′: da allora si contano i restanti 9′ di quel match, piu’ le intere partite casalinghe vinte contro Ascoli (1-0 dopo i tempi supplementari) e Gubbio (3-0), per un totale di 219′ di inviolabilita’ assoluta nella competizione. Dirige Doveri di Roma: il Napoli e’ al debutto assoluto con l’arbitro romano.