Coppa Italia al Napoli, la premiazione doveva essere fai da te ma De Laurentiis…

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 17 Giugno 2020 23:28 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2020 23:34
Coppa Italia al Napoli, la premiazione doveva essere fai da te ma De Laurentiis...

Coppa Italia al Napoli, la premiazione doveva essere fai da te ma De Laurentiis… (foto Ansa)

ROMA – Il Napoli ha vinto la Coppa Italia battendo la Juventus ai calci di rigore.

La premiazione sarebbe dovuta essere “fai da te” per le norme anti Covid 19 ma De Laurentiis ha deciso di concedersi uno strappo alla regola.

Il patron del Napoli, affiancato con sportività da Andrea Agnelli, ha deciso di premiare lui i suoi calciatori.

Quelli della Juventus, invece, hanno ritirato la medaglia d’argento da soli, come previsto dal cerimoniale iniziale.

Stando a quanto dichiarato da De Laurentiis, i due presidenti avrebbero dovuto premiare insieme anche quelli della Juve ma il patron campano si sarebbe distratto per i festeggiamenti.

Dopo la distribuzione delle medaglie da parte di De Laurentiis, i calciatori hanno festeggiato come si fa di solito con abbracci e canti di gioia.

Il tabellino della finale di Coppa Italia vinta dal Napoli contro la Juventus. I campani hanno vinto ai calci di rigore dopo un match terminato senza reti.

La sequenza dei rigori: Dybala parato, Insigne gol, Danilo alto, Politano gol, Bonucci gol, Maksimovic gol, Ramsey gol e Milik gol.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Rui (79′ Hysaj); Ruiz (79′ Allan), Demme, Zielinski (87′ Elmas); Callejon (66′ Politano), Mertens (66′ Milik), Insigne. A disposizione: Ghoulam, Karnezis, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Younes. Allenatore: Gattuso.

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Cuadrado (84′ Ramsey), Bonucci, De Ligt, A.Sandro; Bentancur, Pjanic (73′ Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Ronaldo, D.Costa (65′ Danilo). A disposizione: De Sciglio, Muratore, Olivieri, Pinsoglio, Rabiot, Rugani, Szczesny, Vrioni, Zanimacchia. Allenatore: Sarri. 

ARBITRO: Doveri.

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti Rui (N); Bonucci, Dybala (J). Recupero 1’pt – 3’st.