Coppa Libertadores 2018, finale Boca Juniors-River Plate: numeri e precedenti del Superclasico

di Gianluca Pace
Pubblicato il 10 novembre 2018 15:34 | Ultimo aggiornamento: 10 novembre 2018 15:34
Coppa Libertadores 2018, la finale sarà Boca Juniors-River Plate.

Coppa Libertadores 2018, la finale sarà Boca Juniors-River Plate.

ROMA – Si giocherà tra Boca Juniors e River Plate, il “Superclasico” di Buenos Aires, la finale della Coppa Libertadores 2018. Il Boca Juniors, allenato da Guillermo Barros Schelotto (tra le altre cose anche ex allenatore del Palermo), vincitore del campionato argentino del 2017, non vince la Libertadores dal 2007. Il River Plate, allenato da Marcelo Gallardo, ha invece vinto l’ultima Libertadores nel 2015.

La Coppa Libertadores, ufficialmente Copa Bridgestone Libertadores, è l’equivalente sudamericana della nostra Champions League. C’è una prima fase con dei preliminari, poi ci sono otto gironi di qualificazioni e poi la fase eliminatoria.  Al torneo partecipano 47 squadre provenienti da 10 paesi latinoamericani: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù, Uruguay e Venezuela.

A qualificarsi sono le prime di ogni campionato. Dall’argentino, per esempio, oltre alla vincente del campionato, cioè il Boca, hanno partecipato le prime cinque in classifica. 

Il River Plate, arrivato secondo in campionato e quindi qualificato direttamente alla fase a gironi della Libertadores, ha vinto il Girone D con 12 punti in sei partite. Il River ha chiuso davanti al Flamengo, al Santa Fe (Colombia) e all’Emelec (Ecuador).

Il Boca (dove gioca anche l’ex laziale Zarate) invece è arrivato secondo nel gruppo H dietro al Palmeiras e davanti a Atlético Junior (Colombia) e Alianza Lima (Perù). La squadra di Schelotto si è qualificata agli ottavi solo all’ultima giornata battendo 5-0 l’Alianza Lima.

Agli ottavi il Boca ha poi eliminato, nell’ordine: il Club Libertad (Paraguay), il Cruzeiro e il Palmeiras. Il River ha invece eliminato due squadre argentine agli ottavi e ai quarti: il Racing Club e l’Independiente. In semifinale il River ha eliminato il Gremio grazie ai gol segnati fuori casa: sconfitto 0-1 all’andata, la squadra di Gallardo ha poi vinto 2-1 in trasferta. 

La finale della Libertadores, al contrario della Coppa Campioni, prevede un’andata e un ritorno. L’andata si giocherò il 10 novembre in casa del Boca. Il ritorno si giocherà in casa del River il 24. Le due partite saranno trasmesse in esclusiva su DAZN.

L’ultimo incontro tra Boca e River in Libertadores risale al 2015. In quell’occasione, al ritorno (all’andata finì 1-0 per il River), la partita fu sospesa sullo 0-0 per il lancio di spray urticante nel sottopassaggio dello stadio contro i calciatori del River. E alla fine passò proprio il River che alla fine vinse la Libertadores. E per questo la finale di quest’anno si giocherà senza tifosi ospiti sia all’andata che al ritorno.

Qualche numero sulla Libertadores…

  • Il Boca, con quest’ultima, è il club che ha giocato più finali di Libertadores (11) vincendone 6. Il River ha giocato 5 finali (questa sarà la sesta) vincendo 3 volte. L’Independiente è la squara che ha vinto più Libertadores: sette vittorie su sette finali. 
  • Il miglior marcatore nella storia dell Libertadores è Alberto Spencer (Ecuador, tra il 1960 e il 1972) con 54 gol in 87 partite.
  • Ever Hugo Almeida (Paraguay) è il calciatore con più presenze: 113
  • Al momento i migliori marcatori della Libertadores 2018 sono due colombiani: Wilson Morelo (Santa Fe) e Miguel Borja (Palmeiras) con nove reti