Coronavirus, anche Barcellona-Napoli verso il rinvio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 Marzo 2020 18:00 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2020 18:00
Coronavirus, anche Barcellona-Napoli verso il rinvio

Coronavirus, anche Barcellona-Napoli di Champions League verso il rinvio

BARCELLONA (SPAGNA) – Manca una settimana a Barcellona-Napoli di Champions League ma dopo il rinvio di Inter-Getafe e Siviglia-Roma sembra improbabile il suo regolare svolgimento. 

Le gare di Europa League sono state rinviate in seguito al decreto emesso dal governo spagnolo per combattere il contagio da coronavirus. La Spagna ha vietato i voli da e per l’Italia.

“La misura restrittiva si applica a tutti i voli diretti realizzati dalla Repubblica Italiana al Regno di Spagna, ad eccezioni di voli di Stato, scali con fini non commerciali (quindi senza sbarco o imbarco di passeggeri).

Voli posizionali (quindi senza passeggeri e solo per posizionare l’aereo per un’operazione successiva), voli merci, voli con fini umanitari, voli sanitari o voli di emergenza”.

Coronavirus, anche Barcellona-Napoli di Champions League verso il rinvio: ecco perché.

E’ difficile che nel giro di una settimana la situazione possa migliorare. Se tutto rimanesse com’è, la partita tra Barcellona e Napoli non potrebbe avere luogo. Il Napoli sta pensando ad un piano B ma non è di facile attuazione. 

I campani stavano valutando la possibilità di arrivare in aereo in Portogallo per poi raggiungere la Spagna con altri mezzi ma il governo portoghese ha appena emanato un decreto simile a quello spagnolo. 

Quindi Barcellona-Napoli potrebbe giocarsi solamente in un’altra Nazione, in campo neutro ma non sarà facile trovare una sede che vada bene ad entrambi i club.

In caso contrario, la gara verrebbe rinviata a data da destinarsi e verrebbe recuperata a Barcellona il prima possibile.