Coronavirus, Barcellona: calciatori dicono no alla riduzione degli stipendi. Messi dona un milione ad un ospedale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2020 14:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2020 14:21
Coronavirus, Barcellona: calciatori dicono no alla riduzione degli stipendi. Messi dona un milione ad un ospedale

Coronavirus, Barcellona: calciatori dicono no alla riduzione degli stipendi. Messi dona un milione ad un ospedale (foto Ansa)

BARCELLONA (SPAGNA) – Lionel Messi e i suoi compagni dicono no alla proposta del taglio di stipendi avanzata dal Barcellona, per il periodo di fermo del campionato causa emergenza coronavirus.

E ora il Barcellona deve decidere se applicare unilateralmente a tutti i suoi atleti la decurtazione del 70% dello stipendio, che per la prima squadra sarebbe però del 50%.

E’ As, sull’edizione online, a scrivere che la ‘giunta’ dei capitani guidata dall’argentino ha respinto la proposta del club; oggi e’ previsto un cda del Barca, per valutare se andare allo scontro o cercare altre mediazioni.

Lionel Messi scende in campo contro il coronavirus, il fuoriclasse argentino ha donato un milione di euro ad un ospedale di Barcellona.

Anche Lionel Messi ha voluto dare il suo contributo nell’emergenza coronavirus. Secondo quanto riporta ‘As’ l’argentino ha donato un milione di euro ad un ospedale di Barcellona – la città dove vive da tredici anni – e ad un altro in Argentina.

Con questo aiuto economico le due strutture ospedaliera potranno acquisire materiale necessario per affrontare l’epidemia di Covid-19. La Spagna è una delle nazioni più colpite.

E’ di oggi la notizia dei primi tesserati del Barcellona al coronavirus. Al momento sarebbero due ma tutta la rosa è in isolamento preventivo (fonte ANSA).