Coronavirus, Cina chiude le frontiere: Paulinho ed Arnautovic restano fuori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2020 17:41 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2020 17:41
Coronavirus, Cina chiude le frontiere: Paulinho ed Arnautovic restano fuori

Coronavirus, Cina chiude le frontiere: Paulinho ed Arnautovic restano fuori (foto Ansa)

PECHINO (CINA) – Il campionato cinese sta per riniziare ma alcuni calciatori stranieri non ci saranno al via. 

Il motivo? La decisione del governo cinese di chiudere le frontiere del Paese agli stranieri.

Gli attaccanti brasiliani Hulk e Oscar sono riusciti a tornare in Cina per il rotto della cuffia, undici minuti prima della chiusura definitiva delle frontiere. 

Non sono stati così fortunati Arnautovic, ex attaccante dell’Inter, e Paulinho, ex centrocampista del Barcellona.

I due calciatori non sono riusciti a tornare in tempo in Cina, prima della chiusura delle frontiere, e saranno costretti a trascorrere il periodo di quarantena da coronavirus in patria.

La Cina sta tornando ora alla normalità dopo aver passato mesi infernali.

Come spiegato anche da Fabio Cannavaro, che lavora in Cina come  allenatore della squadra di calcio del Guangzhou Evergrande, adesso le persone sono tornate a girare per le città.

Fabio Cannavaro sta tenendo un “diario social” dove aggiorna i suoi fan sulle sue giornate cinesi dopo la fine della quarantena. 

Fabio Cannavaro racconta via social come la Cina, paese in cui vive e dove allena il Guangzhou Evergrande, stia riuscendo a risollevarsi dopo il picco dell’emergenza da coronavirus.

Il 27 marzo, l’ex capitano della Nazionale campione del Mondo, è uscito dalla quarantena.

“Questo che vedete è il documento che segna la fine della quarantena. Posso muovermi, sono stato al ristorante, al centro commerciale. Qui si sta ripartendo, ma con grande attenzione” spiega Cannavaro in un video pubblicato su Instagram.

“C’è ancora grande attenzione ovunque. Ovunque misurano la temperatura e tutti indossano mascherina e guanti. Insomma, c’è molta attenzione ma la vita sta tornando alla normalità quindi questo ci deve far ben sperare in italia” aggiunge.

(fonte, profilo INSTAGRAM di Fabio Cannavaro).