Coronavirus, Curva Nord Atalanta recluta imbianchini per ospedale da campo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Marzo 2020 14:58 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2020 14:58
Coronavirus, Curva Nord Atalanta recluta imbianchini per ospedale da campo

Coronavirus, Curva Nord Atalanta recluta imbianchini per ospedale da campo (foto Ansa)

BERGAMO- La Curva Nord dell’Atalanta scende in campo contro il coronavirus in aiuto della città di Bergamo, una delle più colpite da questa pandemia.

La frangia più calda del tifo nerazzurro, in collaborazione con i volontari degli alpini di Bergamo, sta reclutando imbianchini per l’ospedale da campo che è in allestimento presso la Fiera Promoberg di Bergamo in via Lunga, nel quartiere di Boccaleone, in direzione Seriate.

“Gli Alpini di Bergamo ci hanno chiesto una mano – si legge sulla pagina Facebook ‘Sostieni la Curva’ -. Abbiamo bisogno di 10/15 imbianchini disponibili da oggi alle 17 attrezzati con rulli, pennelli, pistola, pertichetto, silicone e scala.

Abbiamo ricevuto centinaia di chiamate, abbiamo raggiunto il numero massimo per il lavoro di imbianchini. Grazie a tutti”.

Poche ore dopo questo messaggio postato su Facebook, è venuta alla luce la prima positività da coronavirus di un calciatore dell’Atalanta. 

Si tratta di Marco Sportiello, portiere che ha debuttato in Champions League nell’ultima gara disputata dai nerazzurri prima della sospensione a tempo indeterminato di coppe europee e Serie A. 

Sportiello ha giocato nel corso della vittoria sul campo del Valencia. Dopo questo match di Champions League, ben il 35% dei calciatori della rosa del Valencia è risultata positiva al coronavirus. Ora la “Dea” è in attesa anche dell’esito dei tamponi degli altri calciatori.