Coronavirus, Diaconale fa pace con Rezza: “La Lazio ti invita allo stadio ma non al derby…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Aprile 2020 19:04 | Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2020 19:04
Coronavirus, Diaconale fa pace con Rezza: "La Lazio ti invita allo stadio ma non al derby..."

Coronavirus, Diaconale fa pace con Rezza: “La Lazio ti invita allo stadio ma non al derby…” (foto Ansa)

ROMA – Pace fatta tra Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, e Giovanni Rezza, dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità. 

Dopo aver dato il suo parere sulla ripresa del campionato, “Impossibile a queste condizioni”, Rezza si era lasciato andare ad una battuta:

“Poi da romanista spero che vada tutto a monte…”.

Questa battuta aveva mandato su tutte le furie la Lazio che si batte da settimane per la ripresa del campionato. 

Diaconale gli aveva risposto con durezza:

“Pensi a trovare il vaccino invece di fare il tifoso della Roma…”.

Oggi Rezza e Diaconale hanno fatto pace sulle frequenze di Radio Kiss Kiss.

Il primo a parlare è stato Arturo Diaconale. Le sue dichiarazioni sono riportate da corrieredellosport.it.

“Parlare in diretta con il professor Rezza è un piacere perché mi ha dato la possibilità di chiarire.

Ne approfitto per invitare Rezza, romanista doc, ad una gara della Lazio perché il calcio deve unire e non dividere, magari non al derby…”.

Rezza ha accolto l’invito di Diaconale e poi ha fornito un suo parere su una possibile ripresa della Serie A.

Campionato? In lockdown completo non si può riaprire, bisogna seguire tutte le regole di sicurezze.

Qualora si partisse, lo si farà sicuramente a porte chiuse. Al primo posto per tutti noi c’è la sicurezza”.