Coronavirus, Giggs e Neville mettono a disposizione due hotel a Manchester

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Marzo 2020 18:59 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2020 18:59
Coronavirus, Giggs e Neville mettono a disposizione due hotel a Manchester

Coronavirus, Giggs e Neville mettono a disposizione due hotel a Manchester (foto Ansa)

MANCHESTER (INGHILTERRA) – Gary Neville e Ryan Giggs sono scesi in campo contro il coronavirus.

I due ex calciatori del Manchester United hanno deciso di mettere a disposizione due loro hotel, Hotel Football e lo Stock Exchange di Manchester, per l’emergenza coronavirus. 

La notizia è stata confermata dai diretti interessati mentre si è rivelata una fake news quella che diceva che Cristiano Ronaldo avrebbe messo a disposizioni due suoi hotel in Portogallo per l’emergenza coronavirus. 

Le dichiarazioni rilasciate da Neville sono riportate da sport.sky.it.

Tutta la nostra industria deve mostrare solidarietà, non solo per il nostro personale in questi tempi incerti, ma ovviamente per coloro che hanno maggiormente bisogno di un alloggio nei prossimi mesi. Le strutture alberghiere funzioneranno gratuitamente e verranno gestite normalmente dal nostro personale”.

Le due bandiere del Manchester United sono scese in campo dopo che il coronavirus ha contagiato anche alcuni calciatori di Premier League (ci sono dei casi certificati nel Chelsea e nel Leicester). 

Il coronavirus non sta risparmiando nemmeno i calciatori. In Italia è iniziato tutto con Daniele Rugani della Juventus. Poi è stato contagiato anche Matuidi tra i calciatori bianconeri. 

Ci sono tesserati contagiati dal coronavirus anche in Sampdoria, Fiorentina, Hellas Verona e Brescia. La Sampdoria detiene il “record” con ben quindici tesserati contagiati, segue la Fiorentina con dieci.