Coronavirus, Juventus-Milan: ipotesi porte chiuse per la partita di Coppa Italia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2020 20:40 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2020 20:40
Coronavirus, Juventus-Milan: ipotesi porte chiuse per la partita di Coppa Italia

Coronavirus, Juventus-Milan: ipotesi porte chiuse per la partita di Coppa Italia (foto Ansa)

TORINO- A poche da Juventus-Milan di Coppa Italia, restano dei dubbi sulla modalità di svolgimento della partita. La Juve aveva annunciato che il match si sarebbe giocato a porte aperte senza la presenza dei tifosi provenienti da Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna ma dopo il rinvio della sfida tra i bianconeri ed i nerazzurri, che ha scatenato non poche polemiche, la situazione potrebbe essere cambiata. 

Coronavirus, niente rinvio per Juventus-Milan di Coppa Italia ma le porte chiuse sono una ipotesi concreta. 

Molto probabilmente, la gara tra Juventus-Milan non verrà rinviata ma potrebbe essere giocata a porte chiuse. Come scrive Il Corriere dello Sport è attesa ad ore  la decisione finale da parte del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che sta valutando l’idea di rinviare l’apertura delle scuole a lunedì 9 marzo, invece che questo mercoledì, come annunciato in un primo momento.

Diverse riunioni che hanno coinvolto prefettura, istituzioni sanitarie e scolastiche potrebbero segnare la svolta, vista la situazione di preoccupazione e allarme che c’è ancora per il contagio del Coronavirus. Se venisse ufficializzata la riapertura delle scuole al prossimo lunedì, allora la semifinale di ritorno tra la Juve e il Milan verrebbe giocata a porte chiuse (fonte Il Corriere dello Sport).